Cosa indica un incidente stradale?

Come ogni fenomeno anomalo della nostra esistenza anche l’incidente stradale ti avverte o ferma nella corsa distratta tra le tue scelte in questa vita

 


Cosa indica

un incidente stradale?

 

 

Ricordo un lungo periodo nel quale non riuscivo ad evitare gli incidenti stradali che, per fortuna, erano di lievi entità ma comportarono un continuo dispendio di denaro.

Un periodo di continui incidenti che mi turbò della mia condizione psicologica perché non riuscivo a comprendere il motivo di tali distrazioni.

 

Purtroppo arrivai tardi a risolvere il quesito ma: meglio tardi che mai perché posso svelarti alcuni particolari interessanti.

Particolari che possono permetterti di viaggiare in sicurezza senza mettere a rischio la tua vita o quella di altri.

 

Le mie parole non serviranno agli scettici e neppure a chi non ha mai causato incidenti stradali perché entrambi non possono conoscere il fenomeno.

Mentre nelle mie esperienze ho potuto osservare come viene generata la distrazione che causa l’incidente, sia stradale, professionale o domestico.

 

Quando iniziai ad informarmi su le cause e le circostanze degli incidenti stradali ascoltai molteplici versioni tecniche e fantasiose.

Alcuni supponevano che fossero gli spiriti del male altri l’invidia di estranei o amici alcuni mi rivelarono che i fenomeni anomali dipendessero da chi trasportavo sulla mia auto.

 

Ma non mi accontentai di queste risposte e volli analizzare il problema esaminando il mio comportamento e le scelte che stavo facendo.

Provando ad eliminare alcuni fenomeni generati dalla mie scelte per notare cosa del mio comportamento causava distrazione nella mia mente.



Cosa indica

un incidente stradale?

 

Il mio articolo può esprimerti a grandi linee e soggettivamente ciò che un incidente può significare e segnalare alle persone che lo causano.

Perché per individuare le cause oggettive occorre analizzare con estrema precisione come avviene l’incidente.

 

Per questo mi limiterò a rivelarti l’insegnamento personale ricevuto dai lievi incidenti che, però: mi costarono una fortuna.

Per iniziare devo ammettere che i modi di espressione attinenti ad un incidente non sono esclusivi del linguaggio stradale ma coinvolgono tutta la vita del soggetto.

 

Perdere il controllo del mezzo, uscire di strada, sbandare o investire qualcosa o qualcuno: sono espressioni inerenti anche all’esistenza degli autisti.

Colui che causa incidenti perché corre troppo: non corre solo sulla strada ma anche nelle scelte della sua vita.

 

Infatti non riuscire a frenare in tempo significa che ti sei avvicinato troppo per l’eccessiva velocità che viene espressa dal fenomeno anomalo.

Ma questa velocità era anche insita in una tua professione, in un sentimento oppure nel divertimento, quindi: l’incidente ti ferma e ti avverte di questa tua condizione psicologica.

 

Ricordo che i primi incidenti stradali avvennero dopo le mie prime esperienze sessuali forse perché emozionanti e incisive più dell’attenzione.

Ma soprattutto quando punivo mio figlio perché disubbidiva, infatti, dopo pochi giorni dalla punizione, causavo un incidente con l’automobile.


 

 


Cosa indica

un incidente stradale?

 

Anche la paura di ritardare sul lavoro o a qualche appuntamento: mi toglieva la concentrazione necessaria per una guida sicura.

Una volta feci un un incidente, ad un incrocio stradale, solo per la premura di saldare un debito di 20 000 lire, circa 10 euro, che mi costò più di 1000 euro.

 

Anche guidare dopo un rapporto sessuale può ritardare i riflessi perché la mente è ancora affascinata dal piacere provato poco prima.

Ascoltare musica in auto mi causò la perdita di 500 euro e distrarmi, in coda, per tre secondi: mi fece spendere 3500 euro.

 

Anche in quest’ultimo caso pensavo ad un’altra donna e mi voltai per prendere una sigaretta sul sedile, al mio fianco.

Non ho mai guidato in stato di ebrezza perché non bevo alcolici e non uso stupefacenti e neppure medicinali.

 

Basta un pensiero fantasioso per rovinare la vita di un individuo anche se la fantasia è apprezzata, in molti casi, più della realtà.

La distrazione è anche trascuratezza, quindi: significa che se non ero abbastanza attento sulla strada stavo sicuramente trascurando qualcosa di molto importante.

 

La pretesa di raggiungere un’obbiettivo rapidamente senza badare ad alcuno  rischia di farti correre anche in automobile distraendoti nei diritti di precedenza e agli incroci stradali.

Anche in questi casi:

gli incidenti cercano di avvisare e di rallentare tutti coloro che ne sono coinvolti.

Infatti trascuravo la mia famiglia per la mia professione, la mia passione per la musica e la cultura, e per la mia trascuratezza: si divise dopo 15 anni.

 

Spero vivamente che questa vita, le esperienze vissute e tutto ciò che abbiamo appreso: servano per viverne una migliore.

Non distrarti pensa alla tua salute.

Informazioni di carattere psicologico che non sostituiscono il parere del tuo psicologo

 

Leggi gli articoli

Adattamento e limitazione: strumenti della vita

Qual’è l’amore vero?

 

Visita le categorie↓