E’ sempre indulgente l’Altissimo?

Una caratteristica degli umani è pretendere di annullare alcune qualità del loro Creatore infatti vengono ricordati solo i nomi più belli ma tutti: sono suoi

 

E’ sempre indulgente

L’Altissimo

 

 

 

In questo articolo pubblicherò le qualità dell’Altissimo che scandalizzano la maggioranza dei credenti purché, quelle qualità:

 siano contenute in tutti i libri della rivelazione monoteista

Ho notato sovente il fenomeno di escludere alcune qualità e capacità da quella Singolarità che è l’origine dell’esistenza:

Come se, il dio venerato: fosse una divinità creata ad immagine e somiglianza dall’uomo tramite le sue fantasie e i suoi desideri.

 

Ma i libri che tutte le religioni venerano: contengono versetti e formule esplicite che confermano le molteplici o infinite qualità dell’Altissimo.

Infatti in alcuni capitoli di tutti i libri sacri: puoi leggere versetti che non corrispondo alla divinità ricordata e venerata dai fedeli di tutte le religioni.

 

La maggioranza dei credenti è convinta che l’Altissimo sia solo: buono, bravo, grande e potente; ma della sua freddezza,

della sua violenza e del suo menefreghismo, nei confronti di chi si allontana dalla retta via: nessuno ricorda o accetta alcunché.

 

Invece lo conferma la vita su questo pianeta che l’Altissimo o Origine del tutto: non ha alcun timore di togliere la vita e ridarla 

Di lasciare ammalare miliardi di persone, di lasciare paralizzati molti individui, di non curarsi delle sofferenze di chi è oppresso e affamato.

 

Perché non è un uomo come pensano in molti, con caratteri psicologici come gli umani e i sentimenti come gli amanti.

L’Altissimo: preferisco non immaginarlo per non nasconderlo con il mio vestito, non sono io che ho creato la singolarità, ma è l’unicità che ha dato alla mia esistenza una probabilità.

 

 

 

 

E’ sempre indulgente

L’Altissimo

 

Poi: accade che qualcuno, accorgendosi di com’è la vita, per paura di offendere il suo dio inventato: ne inventa un’altro che chiama: diavolo.

Credendo che, come tra gli uomini, anche l’Altissimo abbia un rivale; capace di ribellarsi a colui che sostiene: sia onnipotente.

 

 

Per questo mi sono allontanato

da ogni religione pur avendole studiate e sperimentate; perché vedo sempre qualche contraddizione tra la potenza e l’unicità dell’Altissimo

e la considerazione dei religiosi attinente alle Sue qualità che sembrano limitate ai loro desideri e alle loro fantasie.

 

Un’altra caratteristica ambigua, del monoteismo, è considerare dio: un entità gelosa, perché la gelosia è un problema umano che rischia di diventare psicologico se non evitato.

Credo che l’Altissimo sia solo possessivo in quanto possiede tutto ciò che ha creato e non gli può sfuggire alcunché.

 

Perché non esiste un altra creazione, anche se la singolarità può aver originato altri universi, insieme al nostro: nulla può sfuggire dalla creazione.

Soprattutto e oggettivamente: non v’è essere che possa sfuggire alle leggi fisiche ed esistenziali, imposte dalla singolarità, perché sia possibile la vita nel mondo materiale e tridimensionale.

 

Ne consegue che chiunque si ribelli alle leggi fisiche ed esistenziali del mondo tridimensionale trova la reazione di quelle leggi violate.

Esempio: non puoi vincere la forza di gravità e se ti lanci da un’aereo senza paracadute: ti schianti al suolo; anticamente per l’ignoranza della specie umana: 

avrebbero creduto che lo schianto al suolo era dovuto ad una punizione di qualche divinità alla quale non avevi donato un sacrificio.

 

L’Altissimo non ha qualità specifiche perché Lui: è sempre molto più di tutto ciò che puoi pensare anche se tutti i nomi gli appartengono e non solo quelli: che l’uomo considera belli.

il diavolo nasce dalla capacità umana di trovare sempre buone scusanti a tutte le nostre scelte sbagliate; e a quando credi di essere giusto mentre danneggi gli altri.

 

 

 

Allora la mente si abitua

a pensare il contrario e insieme al cervello il resto del tuo organismo, quindi le cellule impazziscono e producono il cancro.

Non vi era alcun diavolo a tentarti ma solo i desideri e l’ignoranza della coscienza, che il senso di colpa trasforma in diavoli tentatori.

Come per l’esempio dell’illusione radicata nella mente, che ci fa sentire sicuri; appena il cervello riceve informazioni coerenti alla realtà:

tenta di generare un’illusione più forte per difendere quella primaria.

 

Come vedi vi è solo un’ origine, solo una singolarità che a creato il tutto da se stessa; per insegnarti ciò che non sapevi; e che hai voluto conoscere.

Quindi: non voltare le spalle dopo che hai appreso la verità, ma riconosci che tutta l’esistenza: dipende dall’Altissimo.

Lire l’article en français

Dieu est-il toujours indulgent?