Anki’s Empire: Udug torna nello spazio

Gl alieni Utukku hanno raggiunto le basi di lancio in Tajikistan, Udug ha convinto il presidente a fornire i mezzi per tornare nello spazio,  pochi secondi al lancio

 


Anki’s Empire:

Udug torna nello spazio

 

 

Nibiru: l’Impero di Anki

Science & Fiction Legend

Capitolo 28°

Dopo aver sabotato il cervello di 60 umani trapiantando un microprocessore nella corteccia cerebrale di individui importanti del potere mondiale:

Udug inizia a comandarli perché ha bisogno del loro aiuto per tornare nello spazio e convince alcune cariche importanti degli USA

a fornire carburante, razzi vettori per il lancio delle astronavi e il loro servizio, agli alieni Utukku, per il resto dei loro giorni.

 

Le basi di lancio sono pronte gli alieni si stanno preparando al decollo per loro: il tempo trascorso sul pianeta è più usurante che per gli umani

perché il loro fisico assomiglia ad un mollusco la consistenza ossea e minima a causa della micro gravità presente sulle astronavi

che non stimola le funzioni organiche alla produzione di calcio per la consistenza ossea.

 

Quindi gli alieni nati e vissuti nello spazio non possono abitare il pianeta causa di un forza gravitazionale che nello spazio non esiste.

Solo alcuni esemplari nati da umani e alieni sulla Terra potranno abitarla e vivere come i terrestri oltre ad avere le qualità per viaggiare nello spazio.

 

 

 

Anki’s Empire:

Udug torna nello spazio

Udug) I razzi vettori sono accesi 5 secondi al lancio

Lillit) Controlli ai veicoli spaziali terminati meno 2 secondi

Udug) Meno uno, tra poco saremo a casa non ne posso più di tutto sto peso; in pochi giorni sono invecchiato di almeno 20 anni

Lillit) Mi sono persino venute le rughe, non ne avevo nello spazio!

 

Udug) Significa che non può più fare a modella; Comandante Lillit, ma ne abbiamo di cose da fare non si preoccupi.

Lillit) Ok, Inclinazione per entrare in orbita

Udug) Questa volta eseguiamo la manovra inversa, restiamo agganciati alla direzione dell’orbita e al terzo giro del pianeta ci sganciamo

 

Lillit) ok inserisco le coordinate nel computer di bordo

Udug) Entrati in orbita, prima circumnavigazione

Lillit) Stiamo aumentando la velocità

Udug) Bene almeno non avremo bisogno di carburante per arrivare sulla stazione spaziale

Lillit) Seconda circumnavigazione velocità a 30 mila chilometri l’ora

Udug) Velocità in aumento, ci stacceremo dall’orbita raggiunti i 4o mila chilometri l’ora velocità di fuga dalla forza gravitazionale della Terra.

 

Lillit) Terzo giro, comandante, velocità 37 mila chilometri orari, siamo in allineamento con le coordinate per raggiungere la stazione spaziale.

Udug) Ok, velocità raggiunta 41 mila chilometri orari, perfetto raggiunta la giusta angolazione procediamo con il distacco dall’orbita

Lillit) Ci siamo! Meno 5 secondi allo sgancio

Udug) 42 mila chilometri all’ora, posizione di sgancio confermata, meno uno

 

 

Lillit) Sgancio avvenuto

Udug) Questi umani mi sono simpatici, quanti ne avete trasportati sule navi spaziali?

Lillit) solo 15 comandante non potevamo rischiare di farci notare e anche la stazione spaziale non è così capiente per una colonia

Udug) Si per questa volta bastano 15 ma per la prossima: costruiremo anche noi una stazione spaziale più spaziosa, ho già parlato con il presidente

Lillit) Ma come farà a bascondersi da Anki

Udug) Io non devo nascondermi  perché Anki non vedrà cosa sto progettando neppure coi raggi laser

 

Lillit) E il Presidente? Cosa risponde alle sue richieste?

Udug) Il presidente è sempre molto disponibile chiederà agli umani di pagare qualche tassa in più, intanto loro sono abituati a servire gli alieni, pagheranno di buon grado ciò di cui abbiamo bisogno.

Lilli) Ha provveduto a tutto, comandante

Udug) Sempre, sempre a tutto

 

Lee el artículo en español

Anki’s Empire: Udug regresa al espacio