Religione: Tre religioni e una sola Pasqua

Religione e Pasqua: da tempo ci chiediamo cosa divida le tre religioni monoteiste e quale verità le tenga in conflitto tra loro

Religione e Pasqua

La religione cristiana vede nella pasqua la morte e la resurrezione di Gesù ritenuto dai cristiani il figlio unigenito di Dio.

Che sacrifica la sua vita per il perdono e la pace dell’umanità; per la religione cattolica è il compimento della missione di Gesù,

che dopo la sua predicazione e il suo calvario viene giustiziato e crocifisso per aver bestemmiato il nome di Dio;  quindi muore, viene sepolto e resuscitato

Nella religione Ebraica la Pasqua “Tanakh”  è una festività della durata di otto giorni che ricorre la liberazione del popolo di Israele dalla schiavitù dei Faraoni in Egitto.

Per i musulmani: la Pasqua  “Id al Adha” risulta essere il giorno del sacrificio del montone in ricorrenza al sacrificio di Ismaele,

il figlio di Abramo, chiesto in sacrificio da Dio; che poi sostituisce con un agnello o montone.

Dopo 2000 anni: molta gente non ha capito che un Dio non muore, non ha bisogno di risorgere e tantomeno di tornare.

Se vuoi conoscere Dio: Comprenditi!

you must understand yourself

 

i musulmani (discepoli di Mohammed)
Corano VIII, 24 Sura Al Anfal (Il bottino)
O voi che credete: rispondete ad Allah (Iddio) e al suo messaggero
quando vi chiama a ciò che fa rivivere
sappiate che Allah (Iddio) si insinua tra l’uomo e il suo cuore,
che sarete radunati, tutti, davanti a Lui.

(mia considerazione: Chi è Iddio; Allah: Colui che vive in tutti gli esseri)


Per i Cristiani: i discepoli di Gesù
Gesù dice: Non è forse scritto nella vostra legge…
Io Ho detto: Voi siete Dei
Se la legge chiama Dei coloro ai cui fu rivolto il messaggio profetico, per quale motivo dovreste accusare di bestemmia colui che dice di essere mandato da Dio?

Vangelo di Giovanni 10 / 34,36


Per gli Ebrei: discepoli di Abramo
Salmi 82/ 6, 7 Tehillim
Io ho detto:
Voi siete Dei
siete tutti figli dell’Altissimo
Eppure morirete come ogni uomo
cadrete come tutti i potenti

 Riflessione

 siamo parte dell’Universo e il suo risultato evolutivo

Ovunque nasceremo saremo sempre collegati a ciò che per ora è un mistero, chiamiamola:

Energia, Particella, Campo, Forza, Materia, Antimateria,

Coscienza, Inconscio, Singolarità, Infinito, Spirito, Dio,

Nulla, Tutto, Luce, Buio;

comunque sia dipendiamo da Essa perché da Essa veniamo, per essa evolviamo e diventiamo individui; esseri viventi, per ora, “Unici” nella materia spazio tempo.