Categorie
Spiritualità Umana

Dov’è la sintesi del Corano

Anche nel Corano, come nella Bibbia, puoi trovare una sintesi corretta del messaggio inviato all’umanità per guidarla sulle retta via e proteggerla 

 

 

Cercando la verità

 

La Bibbia contiene la sua sintesi nei dieci comandamenti rivelati a Mosè che permettono al popolo Ebraico di vivere civilmente e sfuggire all’oppressione dei politeisti.

Oltre ad alcuni versetti riportati nei vangeli che la concretizzano in poche parole; che a prima lettura: appaiono comprensibili ma non sempre vengono compresi come sono scritti,

ma interpretati tramite i desideri e le passioni dell’uomo.

Sempre tenendo in considerazione, come ho scritto negli articoli dedicati alla retta via, che purtroppo, questi messaggi profetici: sono stati manipolati dall’antico impero spagnolo,

dalla chiesa cattolica e dal protestantesimo tra il XVI° e il XVII° secolo dopo Cristo.

Ma analizzando con cura tutti i libri sacri del monoteismo: ho compreso che non tutto è stato modificato; infatti: alcuni pilastri fondamentali della fede monoteista sono rimasti intatti come gli originali.

 

Anche nel Corano

 

Posso trovare una sintesi originale, di tutto il libro sacro tradotto in lingua italiana, negli ultimi capitoli del messaggio profetico inviato agli Arabi nel 610 dopo Cristo, tramite il profeta Muhammad: il sigillo della profezia monoteista.

Sintesi del Corano che permette al credente di poter accedere facilmente ad uno strumento importante per il suo percorso spirituale onde evitare

sbandamenti dalla retta via e permettere al credente di ricevere quella grazia promessa dall’Altissimo per coloro che avessero creduto e seguito i suoi inviati

nel loro comportamento che riconosce il patto stipulato con l’unico e il singolare creatore dell’esistenza.

 

 

La sintesi del Corano

 

(Interpretazione personale di alcuni capitoli e versi del Corano evitando l’espressione imperialista)

Le traduzioni canoniche sono diverse dalle mie, quindi: devi leggere quelle  originali se vuoi poterle confrontare e comprenderne la differenza.

Che l’Altissimo abbia pietà di me: se mi invento qualcosa.

 

L’ aprente

Capitolo I°

Cerco la guida nell’Altissimo dallo sbandamento e dall’errore.

Nel nome dell’Unico creatore, il gran sapiente, il miglior custode

La lode appartiene all’Altissimo creatore dei mondi

l’unico l’immenso

Creatore del giorno del giudizio

Io ti invoco per trovare aiuto

Guidami sulla retta via

La via di coloro che hai reso degni della tua guida.

 

 

Il Terremoto

Capitolo XCIX°

Nel nome dell’Unico creatore, il gran sapiente, il miglior custode:

Quando la Terra sarà agitata dal terremoto

essa rifiuterà i suoi doveri e

l’ uomo si domanderà: cosa sta accadendo?

Allora inizierà a rivelare le sue intenzioni

perché il suo creatore lo obbligherà ad ammetterle.

In quel giorno gli uomini usciranno a gruppi perché sia mostrato il loro agire.

Chi avrà generato anche solo un’intenzione vantaggiosa: la vedrà e

chi avrà generato anche solo un’azione svantaggiosa: la percepirà.

 

 

 

La sicurezza

Capitolo CVIII°

Nel nome dell’Unico creatore, il gran sapiente, il miglior custode

E’ L’Altissimo che ti  ha concesso l’esistenza

Ricorda il singolo creatore e distribuisci una parte di ciò che ti avanza

Sarà colui che ti odia a non avere scampo

 

 

 

I miscredenti

Capitolo CIX°

Nel nome dell’Unico creatore, il gran sapiente, il miglior custode

Recita: miscredenti

Io non credo in ciò che voi credete

voi non credete in  colui in cui credo

Io non invoco ciò che voi avete invocato e voi non invocate colui in cui credo.

A voi la vostra fede e a me la mia.

 

 

Il sostegno

Capitolo CX°

Quando percepirai il sostegno dell’Altissimo e la perdizione dei miscredenti,

Quando vedrai i popoli entrare in massa sulla retta via indicata dall’Altissimo:

Glorifica il tuo creatore lodandolo con sincerità

Il creatore è colui che aiuta sempre chi lo: ricorderà.

 

 

La giustizia

Capitolo CXI°

Perirà inevitabilmente colui che tenta di danneggiarti

Le sue ricchezza e i suoi figli non gli serviranno

Sarà estinto dal fuoco ardente assieme a coloro che l’hanno aiutato a portare il danno.

 

 

Il monoteismo vero

Capitolo CXII°

L’altissimo è l’unico

Egli è Assoluto

Non ha generato, non è stato generato perché Egli ogni cosa ha creato

Non v’è alcuno uguale a Lui.

 

 

La protezione

Capitolo CXIII°

Mi rifugio nel Creatore dell’esistenza

Contro il male dell’oscurità che si estende

Contro il male delle soffianti sui nodi

Contro il male dell’invidioso quando invidia

 

 

L’umanità

Capitolo CXIV°

Mi rifugio nel creatore degli uomini

Guida per gli uomini Dio degli uomini

Contro il male del sussurratore furtivo che soffia il male nel cuore degli uomini

sia che sian demoni o uomini

 

 

Questa è solo un interpretazione

personale di alcuni capitoli e versi del Corano evitando l’espressione imperialista

Le traduzioni canoniche sono diverse dalle mie, quindi: devi leggere quelle  originali se vuoi poterle confrontare e comprenderne la differenza; che l’Altissimo abbia pietà di me: se mi invento qualcosa.

Per confrontare la mie traduzioni interpretative, con le traduzioni canoniche, puoi visitare il sito dedicato alla religione islamica: Il Corano.it

 

 

 

In cosa consiste la mia traduzione

La mia traduzione interpretativa consiste nel sostituire parole come: la gloria ad un re, ad un signore e all’eliminazione del plurale miestatis; parole: che rivelano una scala gerarchica monarchica

ed imperialista, di stampo borghese e capitalista; ho modificato anche alcuni titoli a causa della mia esperienza spirituale che mi ispira a dare un significato leggermente diverso da quello della traduzione canonica.

Scala gerarchica che nella fede monoteista non può esistere perché: solo l’Altissimo decide ogni cosa ed egli non è un uomo ma l’unico creatore dell’esistenza e di tutto ciò che, in essa: esiste.

L’ Altissimo è ovunque ma sempre tra te e il tuo cuore.