La singolarità creatrice

Se la nascita della Terra fosse un caso anche molti pianeti del sistema solare sarebbero abitati da vita intelligente, quindi: deve essere cosciente e creatrice

 

 

La singolarità cosciente

 

La fisica classica e la matematica hanno svelato una teoria, della nascita dell’universo, che esprime una singolarità all’origine del tutto;

ed io mi permetto di inserirla nei miei studi, inerenti alla spiritualità, per completare la mia teoria ed appagare totalmente il mio cervello.

Nonostante la fisica quantistica teorizza, all’origine del tutto, due membrane di energia che collidevano tra loro:

anche per la loro esistenza deve esistere una singolarità alla fonte.

 

 

 

Per coloro che seguono l’informazione popolare

ho la responsabilità di avvisarvi: che quel bosone di Higgs che, erroneamente molti giornalisti

nominarono particella di Dio: altro non è che la particella fondamentale che costituisce lo spazio vuoto del cosmo;

scoperto, per provare la teoria della sua esistenza, nel 2012 al CERN di Ginevra, scoperta che completa e chiude la teoria delle particelle che costituiscono la materia.

 

Il Bosone di Higgs, oltre che a generare lo spazio vuoto del cosmo, costringe le altre energie cosmiche e le particelle

ad acquisire o perdere massa e a trasformarsi, durante la loro collisione nello spazio, in molecole chimiche; anche grazie all’ambiente costruito dal bosone di Higgs nello spazio.

(Descrizione per cultura popolare non scientifica)

Fonte: delle informazioni Inaf Istituto nazionale di Astrofisica

 

 

 

Perché la singolarità è cosciente?

 

Cosciente non è forse il termine più appropriato occorrerebbe una formula matematica per descrivere ciò che intendo

Ma ciò che rivela il macrocosmo è una geometria che appare perfetta anche se molti la considerano caotica

Il microcosmo appare caotico e imprevisto ma la specie umana, per quanto sia scesa nel microcosmo, non ha ancora gli strumenti per poter analizzare ogni particolare.

 

Ciò che mi spinge a credere ad una simile coscienza è la perfezione con la quale tutto si trasforma in un ciclo continuo,

oltre ad osservare come nasce e si evolve la vita che, per chi abita il sistema solare, appare in un tempo lunghissimo ma nel cosmo:

consiste in pochi attimi o forse nulla.

 

A causa della relatività del tempo che è connessa con l’interazione gravitazionale generata dai corpi presenti nello spazio che increspano la materia spazio tempo (il vuoto del cosmo)

Credo sia per questo motivo che i libri sacri riportano la creazione della Terra e dell’uomo in soli 6 giorni cosmici,

che per il sistema solare corrispondono a circa 4 miliardi di anni, ma prima della sua creazione non vi era alcuna deformazione

della materia spazio tempo perché non era esistente la massa della Terra, quindi non vi era neppure il tempo.

 

 

 

 

Può vivere in eterno un uomo in assenza di gravità?

 

No: perché il corpo dell’uomo è nato sulla Terra adattandosi alla leggi fisiche del pianeta e dell’atmosfera terrestre, in oltre il corpo umano:

ha cicli vitali che è costretto ad osservare per esistere e quindi anche un deperimento dal lavoro continuo che ne determina un tempo di esistenza

ma è anche una necessità della coscienza:

quella di rinasce in un corpo nuovo per continuare le sue esperienze nel mondo materiale.

 

Oltre a considerare che la struttura muscolare ed ossea, di un essere vivente, necessita della forza di gravità per consolidarsi,

quindi non può generarsi un essere vertebrato nello spazio cosmico in assenza di gravità.

Il pianeta Terra è unico per miliardi di anni luce come pure la specie umana ed è forse per questo motivo che cercano di trovare altri pianeti abitati.

 

Per togliere all’umanità anche l’originalità della sua specie e squalificarla completamente come tentano di fare coloro

che attribuiscono agli alieni le invenzioni tecnologiche umane al fine di rendere importante e speciale solo l’intelligenza artificiale.

Che in un prossimo futuro governerà il mondo e la specie umana, siccome tutto il sapere dell’uomo è ormai nei cervelli elettronici più potenti del mondo.

 

 

 

 

La singolarità è cosciente ?

 

E’ cosciente di ciò che vuole creare ma non applica alcuna giustizia materiale sulle scelte della vita intelligente creata

altrimenti bloccherebbe le decisioni dannose di alcuni individui e di riflesso anche la loro evoluzione culturale.

Per questo motivo occorre una formula matematica per esprimere il concetto di singolarità cosciente perché nominandola cosciente

sembra ancora un essere umano mentre invece è l’entità creatrice di tutto ciò che conosci e non conosci.

 

 

 

 

 

Perché la singolarità non applica giustizia ?

 

Perché il bene e il male, per la singolarità, sono solo due forze ad essa esterne che permettono tutta la creazione e l’evoluzione degli esseri viventi nel mondo fisico

La giustizia della singolarità nasce nel mondo fisico tramite le leggi della fisica e quelle dell’esistenza generate dagli elementi del mondo tridimensionale.

 

I profeti che erano forse gli unici uomini del passato che osservavano i fenomeni generati dal mondo tridimensionale e dall’esistenza dell’uomo

scrissero le loro memorie che per la cultura del tempo erano dei veri trattati scientifici come l’attraversamento di Mose nel Mar Rosso

che aiuta a comprendere le maree e le influenze della Luna sulla gravità terrestre e sulle acque della Terra.

 

Oppure la Psicologia di Gesù (Isa Ibn Mariam) che restituiva la vista a coloro che sostenevano di essere ciechi e la toglieva completamente a coloro che credevano di vedere.

Purtroppo la fantasia occidentale ha trasformato tutto in prodigi e miracoli che sostituiscono il mago Silvan e l’illusionista Oudinì.

 

Quando, invece, potevamo essere avanti milioni di anni con la cultura ed anche la scienza se avessimo considerato questi profeti dei veri scienziati per l’umanità

invece che allontanarli dalla specie umana come degli dei oppure trasformarli in alieni.

 

 

 

 

 

Cristiani leggete

 

La vostra considerazione nel mondo religioso internazionale è quella di sviati dalla chiesa cattolica e dagli imperi occidentali per farvi perdere il bene dell’intelletto.

Non vi giudicano colpevoli ma sviati per le menzogne a cui siete stati obbligati a credere per più di 2000 anni.

Come ripeté Gesù e tutti gli altri profeti sino a Muhammad, il sigillo della profezia monoteista:

vi è un solo Dio; e nella Bibbia è specificato che è: Un Dio Geloso.

Quindi: se qualcuno vi domandasse: chi è per voi Dio ? Non fate molte parole basta che pronunciate: L’Unico.

Certamente siete liberi di scegliere qualsiasi risposta perché prevedo che qualche cristiano si irriti a questa raccomandazione

ma effettivamente la scelta serve per comprendere la verità e così la singolarità fa lo stesso con noi.

 

 

 

 

 

Perché un avviso ai Cristiani

 

Perché sono nato cristiano non mi sono convertito ad alcuna religione e ricevetti per primo questo avviso leggendo le sacre scritture cristiane, etiopi e islamiche.

Non mi sono mai convertito perché non mi considero neppure cristiano, provo dall’età di 7 anni il richiamo alla spiritualità e

non ho esigenza di convertirmi e diventare un religioso perché ho sempre sentito e creduto all’unicità dell’Altissimo.

Oltre a non essere capace di adeguarmi ad una religione per il mio carattere curioso ed esigente di risposte coerenti che appaghino la mia mente.

Evitando in questo modo di dare esempi sbagliati a chi vuole avvicinarsi ad una religione o la sta vivendo con coerenza.

 

 

 

 

Perché consideri la singolarità cosciente ?

 

Perché mi sono accorto che la singolarità che io soprannomino l’Altissimo, interagisce con la specie umana e soprattutto con gli individui che la ricordano.

Trasmettendo in questa interazione informazioni importanti a livello inconscio che vengono poi elaborate dal cervello per fornire risposte.

 

La considero una singolarità cosciente perché osservo il suo comportamento durante l’espressione delle mie intenzioni ed azioni.

Oltre a provare una pace ed una sicurezza immensa quando mi trovo vicino alla sua dimensione psicologica.

 

 

 

Perché un uomo non può essere singolarità

 

Perché un essere vivente è composto da bipolarità sia culturale che scientifica: il bene e il male oppure il positivo e il negativo, la salute e la malattia,

la gioia e la tristezza, aperto e chiuso, vero e falso, acceso o spento, uno e zero, maschio o femmina, come puoi notare

solo la polarità genera fenomeni mente la singolarità crea eventi.

 

Anche se per gli scienziati più scettici la singolarità non esiste più dopo aver creato il cosmo per la mia teoria essa è

sempre presente in ogni attimo dell’esistenza del tutto e di tutti

Come la materia spazio tempo di cui è composto il vuoto del cosmo ci appartiene perché di essa e composta anche la materia.

 

Elementi polarizzati che sono estremamente necessari per la vita su un pianeta, nel mondo tridimensionale, ma elementi:

che pongono anche molti limiti;

e che, un’entità creatrice, non può avere perché per la creazione di eventi: gli scrupoli sono un blocco; come nel cosmo:

occorre la collisione di stelle per generare fenomeni più importanti.

L’Altissimo è sempre tra te e il tuo cuore come quella singolarità che creò il cosmo e l’esistenza.

 

 

Per la psicologia: con questo articolo ho appagato completamente la mia mente ed ora posso proseguire, grazie per la visita.

 

 

 

(Io considero i libri sacri un ottimo elenco d’informazioni per un autoeducazione di se stessi e un insegnamento scientifico dell’esistenza

trasmesso da persone che osservavano i fenomeni del pianeta e dell’uomo ma giudico le religioni solo istituzioni governative di un impero).