Categorie
Ambigua Umanità

Siam come onde nello spazio

Siam come onde nello spazio che si materializzan in condizioni ottimali per trasformarci in piante uomini oppur animali

 

Siam come onde

 

Scendendo nella profondità delle tenebre

Mi accorsi che altro non siamo

che solo onde danzanti

nell’oscurità della materia spazio tempo

e che tramite buone condizioni

interagiam con la materia fisica

entrando a far parte

della sua propria e original

composizione

 

Poeticamente parlando, s’intende

Fate finta di niente

 

Siamo come onde nello spazio

che si materializzano in condizioni ottimali

per trasformarci in piante uomini

oppur animali.

 

Scendendo ancora più in basso

mi trovai in un’oscuro e profondo abisso

Muschi e licheni avvolgean

quel tenebroso mondo

Ma dall’oscurità sorse una luce 

che attraversando il mare cosmico

si vestì di colorate sete

sino a compor l’arcobaleno

 

 

Quando la luce mi avvolse

risalii velocemente in superfice

Trasportato da un vortice impetuoso

Deformazione dello spazio oscuro

della luce per sua velocità estrema

Sospinto dalle tenebre e dal vortice impetuoso

mi ritrovai in un solo istante

divenuto uomo.

 

 

Siam come onde nello spazio

che si materializzan in condizioni ottimali

per trasformarci in piante uomini

oppur animali.

Poeticamente parlando, s’intende

Fate finta che non abbia detto niente…

 

Gooss Old Lion