Se L’Altissimo volesse

Tutti sarebbero  guidati sulla retta via, si è invece compiuta la sua sentenza che: riempirà le tenebre di uomini e pietre; perché l’altissimo non vuole?

 

 

Se volesse

 

Mi sono domandato per molti anni quale fosse il  significato nascosto di questo versetto del Corano perché all’apparenza sembra che l’Altissimo sia senza cuore.

Ma infatti l’Altissimo non necessita di un cuore, Egli basta a se stesso mentre tutto dipende da Lui.

La mia intenzione attuale è quella di sacrificarmi per la specie umana affinché possa regalare all’umanità tutto ciò che ho appreso e riuscirò ad apprendere nella mia esistenza.

Quindi: non mi importa se, per ciò che affermo: potrei finire nelle tenebre insieme alle pietre, perché se l’Altissimo avesse voluto diversamente: lo avrebbe fatto;

mentre invece devo sacrificarmi per la specie umana, per non sentirmi in colpa ed essere soddisfatto del tempo trascorso su questo pianeta.

 

 

 

Perché l’Altissimo non vuole?

Domanda pertinente per un comune mortale potrebbe scaturire solo una mera congettura ma cercherò di pubblicarti

il meglio delle informazioni che ho tratto dalle mie esperienze e dai miei studi sulle religioni e la spiritualità.

Ho cercato di entrare nelle profondità del fenomeno trovando un possibile motivo per cui l’Altissimo divide l’umanità in due gruppi tramite l’arrivo di Gesù nel mondo.

Infatti sia nei vangeli che nel Corano vengono recitati questi versetti:

Vangeli cattolici

Gesù: sono venuto al mondo per dividere l’umanità in due gruppi; per ridare la vista: a coloro che credono di essere ciechi;  

e toglierla completamente: a coloro che credono di vedere.

Corano: Se l’Altissimo avesse voluto: tutti crederebbero, si è invece compiuta la sua Sentenza: riempirà l’inferno di demoni, uomini e pietre.

Mentre coloro che sono sottomessi: non avranno alcunché da temere.

 

 

 

 

Cosa hai scoperto?

Le decisioni dell’Altissimo sono ignote ai comuni mortali ma per appagare la mia mente e quella di coloro che si domandano

per quale motivo: Lui non vuole che tutti siano guidati.

Cercherò di interpretare e trovare una risposta in merito.

Il fattore principale, che implica questo fenomeno, consiste nel laboratorio, che l’Altissimo, ha creato sul pianeta Terra; senza escludere che tutto il cosmo sia il suo laboratorio.

Mentre gli esseri intelligenti: tendono a credere di essere stati creati così e lasciati alla stregua della natura:

l’Altissimo sta ancora creandoli e, a mio parere: questa vita è solo una fase della sua creazione della specie umana e dell’Universo.

Ne consegue che siccome l’uomo, per diventare intelligente, ha dovuto conoscere e distinguere il bene dal male:

ne è anche responsabile, perché ha le capacità per poter gestire queste due interazioni dell’esistenza umana;

 che possono essere controllate tramite la qualità umana dell’autocontrollo.

 

 

 

Affinché la specie umana continui

la sua evoluzione e i migliori la sua realtà psicofisica essa è costretta ad essere sottoposta a due forze contrarie.

Che agendo sull’intelletto umano permettono alla mente di elaborare le informazioni per poter migliorare la vita della specie umana.

Forze contrarie che se non esistessero: non potrebbero mettere in azione il ragionamento e il giudizio umano inerente ai fenomeni dell’esistenza,

oltre a non poter progredire civilmente, perché la nascita del giudizio umano del bene e del male ha innescato

un processo mentale molto complicato che ha permesso alla specie di evolvere tecnologicamente ed economicamente.

Infatti l’uomo da quando iniziò a distinguere la vita dalla morte, il dolore dal piacere, il godimento dalla sofferenza poté nominarli bene e male 

ma nel tempo essi divennero anche: più e meno, acceso e spento, zero e uno, e tutto ciò che ne deriva.

Ma questo fu un segreto che alcune religioni nascosero all’umanità per almeno 6000 anni gregoriani facendo credere all’umanità:

che la conoscenza del bene e del male fosse il peccato originale dell’uomo e della donna interpretazione distorta,

poi nei millenni, con il rapporto sessuale e la masturbazione.

 

 

 

Purtroppo il bene e il male

Sono stati confusi, sempre da alcune religioni, con la divinità e il demone ma anche questa è una distorsione della fede.

Infatti l’Altissimo è Unico e Assoluto non alcun nemico perché non ha pari ma è una singolarità che ha creato tutto ciò che conosci ed anche ciò che non conosci.

Quindi non ha il bene o il male il più o il meno ma è unico nella sua potenza e nella sua intelligenza, il bene e  il male

nascono dai giudizi umani espressi dalla specie.

ma a volte l’umanità è ambigua ed associa questi suoi giudizi all’unicità dell’Altissimo.

 

 

 

A cosa serve il male

 

Permette alla specie umana e a tutte le specie intelligenti di confrontarlo con il bene e poterli distinguere e categorizzare per poter evolvere intellettualmente.

Permettendogli di migliorare la sua vita tramite l’applicazione del suo giudizio a tutte le azioni che intraprende.

 

Permettendogli di progredire nella farmaceutica, nella tecnologia, nella sociologia, nella psicologia e migliorare la civiltà umana

tramite il suo giudizio e la conoscenza del bene e del male.

 

Ne consegue che l’Altissimo ha creato di proposito il bene e il male affinché l’umanità possa evolvere e diventare sempre più intelligente.

Mentre per gli animali che non hanno questa opportunità: perché nella natura e nei suoi fenomeni non v’è alcun bene o male:

no possono evolvere intellettualmente e sono obbligati ad accettare tutti i fenomeni naturali come normali e non appartenenti ad alcun giudizio.

 

 

 

 

Se l’Altissimo volesse li guiderebbe

Non li guida perché sono simili ad altri esseri che Lui ha creato ma che poi sono stati confusi con gli umani, (se conosci: comprendi; è scritto nei libri).

Per questo motivo essi non possono essere guidati dagli antichi profeti perché il loro destino è differenziarsi dai credenti affinché il credente:

possa distinguere con facilità se si trova sulla retta via o sta deviando la sua vita.

Infatti nel secondo capitolo del Corano trovi scritto:

Non fa differenza che tu li avverta oppure no, essi non crederanno.

 

 

 

Come acceca gli umani Gesù

I realtà Gesù non ha bisogno di accecare alcuno sono gli umani che si accecheranno da se stessi quando crederanno

alle loro congetture e le imporranno agli altri per approfittare di loro.

Esempio: alcune capi religiosi interpretano le sacre scritture tramite la loro fantasia e i loro desideri confondendo l’Altissimo con un essere umano.

Mentre deviano le persone dalla retta via deviano anche se stessi ma non se ne accorgono, perché sono accecati dalle loro fantasie.

Ciechi che guidano altri ciechi perché anche coloro che seguono chi ostenta le loro congetture come verità assoluta e si considerano vicini all’Altissimo: 

stanno accecando la loro vista mentale con le menzogne inventate dai loro capi spirituali.

 

 

Esempio personale

Se pretendessi di avere ragione con le mie considerazioni e pretendessi ostentarle e di imporle a qualcuno commetterei lo stesso sbaglio di coloro che Gesù: acceca.

Come uno scienziato che crede di aver capito tutto e di aver solo ragione; forse anche per questo nacque la fisica quantistica

per ricordarti che esistono infinite probabilità; anzi a volte mi domando se abbiano poi deciso a tavolino; se esisteva o no il bosone di Higgs. (scherzo ma ci sta)

Perché in parte ho compreso anche i geni della mondo ma ne tratterò più avanti nel tempo, forse…nel tempo.

l’Altissimo fa sempre ciò che vuole; senza, per questo: dover rendere conto ad alcuno.

L’Altissimo è sempre tra te e il tuo cuore.

 

Lire l’article en français

Si le plus haut voulait