Prevedere il destino senza magia

Come possiamo prevedere il destino di un essere umano senza ricorrere alla magia? Una semplice analisi del tuo passato può rivelarti il tuo futuro


Il destino

vedo & stravedo

chi pretende di vedere con chiarezza:

verrà accecato totalmente.

(parole di Gesù – Isa ibn Mariam)

 

 

Prevedere:

Oggi su umanambiguita.com

Oltre ai tarocchi, alla chiromanzia, ai fondi di caffè e all’astrologia ho trovato un metodo molto più realista, razionale e semplice da usare.

Non vi è bisogno di super poteri, di corsi esoterici e di diventare maestri iniziati, basta un po’ di tempo e la volontà di considerarti, per ciò che sei realmente.

Nonostante considero l’esistenza di un destino collettivo che unisce tutti gli esseri viventi devo ammettere che vi è un secondo destino:

quello individuale che costruiamo con le nostre scelte e le nostre intenzioni.

Il destino collettivo appartiene all’esistenza su questo pianeta: temporanea e involontaria, perché non vogliamo e non generiamo, direttamente, questo fenomeno.


 

L’esistenza

esiste di per stessa; anche se siamo noi: a concepire altri esseri viventi che si moltiplicheranno, a loro volta, sul pianeta Terra.

L’esistenza è più forte di qualsiasi essere vivente; essa ti consuma sino alla fine per potersi confermare in questo mondo.



Esempio:

se tu provassi a digiunare continuamente, giorno e notte, senza acqua ne cibo: andrai incontro ad un’agonia tremenda.

Nella quale non morirai sino a completo esaurimento delle sostanze nutritive presenti nel tuo organismo; alle quali: l’esistenza si attacca, sino a quando non ne trova più.

Essa ti consumerà completamente, prima di lasciarti morire; anche il cervello viene consumato lentamente da questa forza vitale, che tutti sottovalutano e, della quale, si ritengono padroni.


 


Prevedere il tuo destino

 

Come puoi predire

il tuo destino?

Non difficile come pensi, basta un po’ di tempo da dedicare a te stessa o a te stesso; per ricordare il tuo passato ed accettare ogni tua scelta

con razionalità; senza lasciarti ingannare dal cervello; che vuole sfuggire a questo esame per paura di perdere la sua tranquillità, costruita sovente su mere illusioni.

Fai un sondaggio delle tue scelte e dei tuoi desideri più remoti, anche quelli legati all’infanzia, ricordando che ogni nuova scelta: cancella o modifica le precedenti.

Tieni conto che sovente, il nostro cervello, nasconde le scelte principali con scelte secondarie per non provare sensi di colpa o di contraddizione.

Sono proprio queste scelte che incidono maggiormente su il tuo destino perché divenute inconsce per la tua consapevolezza.

Occultate a dovere: per permetterti di adattarti a moralismi o modelli di vita, appartenenti ad una cultura o ad una società.

Che provocano nell’individuo un distacco dalla sua naturale realtà, per fingersi uguale ai suoi connazionali.

Anch’essi: convinti di essere normali perché travestiti da veri cittadini, come vuole la costituzione ma con molti sensi di colpa repressi e nascosti per non poter esprimere se stessi.

Quando avrai elaborato tutte le informazioni remote della tua esistenza: il tuo cervello, ripulito e pronto per rielaborare le informazioni contenute nella tua memoria a lungo termine:

costruirà automaticamente una visione futura della tua vita che ti permetterà di modificare il tuo destino tramite nuove scelte.

Che deciderai scrupolosamente, con una ricerca approfondita, per scoprirne i vantaggi e gli svantaggi mettendoti in una posizione di padronanza del tuo destino personale.


 


Il destino

Mentre prima consideravi il destino una linea retta senza opportunità di interazione ora puoi comunicare con esso e divertirti a gestirlo con la tua volontà e la tua conoscenza.

Non confondere il destino individuale e temporaneo della tua vita su questo pianeta con il destino collettivo e universale dei tutti gli esseri viventi.

Nasciamo, viviamo, moriamo, osserviamo e come siamo nati questa volta: senza saperlo, forse, rinasceremo.

Ma ricordati che l’Altissimo ci ha reso padroni del nostro destino su questo pianeta; Chi seguirà uno dei Suoi inviati: non avrà alcunché da temere.

L’Altissimo si insinua tra te e il tuo cuore, dipende da se stesso e fa tutto ciò che vuole, Egli è unico nella sua sostanza, non è stato generato, non ha generato e conosce ogni fenomeno.