Perché l’uomo si sente tradito?

Vi sono diverse cause che possono portare l’uomo alla convinzione del tradimento da parte della sua amata, ma nel caso di una relazione di coppia potrebbe verificarsi un fenomeno legato alla maternità.


L’uomo tradito

 

Perché?

L’uomo si sente tradito dalla sua amata consorte?

Innanzitutto devi riflettere su quali scelte avete deciso per vivere il vostro futuro di convivenza, se volevate solo divertirvi a pensare alla carriera o se diventare genitori dei vostri figli. 

poniti una domanda:

Cosa succede all’uomo quando nasce il primo figlio?

Prima che nasca ha difronte una donna che lo coccola e lo diverte.

Dopo la nascita di un figlio:

L’uomo ha di fronte due persone che non lo considerano neppure.

Ma tutto ciò che accade è normale che sia, perché la madre deve dedicare tutta la sua forza al piccolo per partorirlo, per allevarlo ed educarlo;

oltre al lavoro quotidiano per pulire la casa e lavare gli indumenti di tutta la famiglia, se è solo una casalinga.

Il bambino non può comprendere i concetti del padre perché non ha ancora sufficienti esperienze perché il suo cervello possa elaborare tali informazioni.


Perché l’uomo si sente tradito?

Ne consegue che l’uomo divenuto padre resta solo e abbandonato, non può frequentare i single perché vive in un mondo totalmente diverso.

Non può cercare un’altra donna perché rischia di compromettere il destino della sua famiglia.

Ed è in questo caso che il cervello può trovare soluzioni azzardate che possono decidere del futuro dei genitori e dei figli.

Attualmente sta svanendo il fenomeno familiare forse perché l’umanità sta comprendendo la difficoltà nel fare una scelta simile.

O forse perché la vita e i suoi costi sono divenuti impossibili da affrontare.

Oggi i figli sono costretti a vivere con baby sitter o in asili nido per permettere ai genitori di lavorare entrambi ed affrontare le spese quotidiane.

Con questo sistema di vita i genitori non possono dare direttamente la loro educazione ai propri figli, educazione che viene comunque stravolta dall’informazione e dagli estranei.

Tutto ciò porta l’uomo a sentirsi tradito dalla donna e successivamente anche dai suoi figli, un tradimento dovuto ad una realtà sottovalutata o non compresa.

Mentre la donna troverà sicuramente l’eroe di turno che la comprenderà e diventerà per lei il suo migliore amico.

 

Perché l’uomo si sente tradito?

Negli anni successivi il padre inizia a ricordare ma purtroppo confonde sovente ciò che è accaduto come un complotto contro se stesso.

Accusando un po’ la moglie e un po’ il primo figlio che a sua volta non comprenderà il motivo di queste accuse, iniziando a domandarsi:

 

Perché mio padre mi odia?

Perché essendo il primo figlio:
mi collega al cambiamento di mia madre.

Che ha dovuto dedicarsi a me, nei primi anni della mia vita, tralasciando le necessità di suo marito.

Che gli ha fatto credere di essere stato tradito.

L’inconscio è imprevedibile.

 

L’uomo si sente tradito nel rapporto di paterno perché:

Quando nascono i figli per la donna cambia realtà perché i figli sono più importanti mentre per l’uomo non cambia molto.

Ne consegue che il padre non capisce il comportamento della donna e la donna inizia a considerarlo stupido.

Poi ognuno va in cerca di una soluzione alle proprie incomprensioni e quindi si separano perché non riescono a capirsi.

 

Se riuscissimo a comprendere, all’età di 15 anni, tutto ciò che ho scritto:

Potremmo vivere felici la nostra esistenza senza masturbazioni cerebrali.

Purtroppo
Quando comprendi è già tardi e in questo caso:

non vale il detto “meglio tardi che mai”

Perché questa vita ha una durata media di 75 anni e a cinquanta non sei come a venti.

 


Grazie per la visita da Umanambiguità