Perché l’umanità è a rischio estinzione?

Credevo che il rischio di estinzione della specie umana fosse una favola ma analizzando alcuni fenomeni delle nuove generazioni comprendo che il rischio è reale


Estinzione

Perché l’umanità

è a rischio estinzione?

 

Prima di raccontarti le avversità che ha incontrato la specie Homo, nella sua storia, ti comunico perché sono convinto che: il rischio di estinzione della specie umana sia probabile.

Attualmente rari individui della specie riescono a vivere per più di qualche giorno nella natura; solo uomini addestrati,

a sopportare condizioni estreme, riescono a trascorre molto più tempo a diretto contatto con lei.

Anche se addestrati sono comunque collegati con la protezione civile o privata che resta a disposizione per un eventuale soccorso.

 

Le nuove generazioni sono nate in un mondo tecnologico molto evoluto e la nascita della tecnologia informatica:

ha obbligato anche le vecchie generazioni ad adattarsi al nuovo sistema industriale ed economico che ha allontanato

la maggior parte di esemplari, dell’umanità, dalle conoscenze manuali e naturali della specie.

L’uomo non ha più la cultura della foresta e della giungla che gli permetteva di sopravvivere anche in condizioni estreme.


 

 


Perché l’umanità

è a rischio estinzione?

 

Da questi fattori sopraelencati ne consegue che: se venisse a mancare il petrolio, l’energia elettrica, l’economia e i trasporti:

molti individui non saprebbero come affrontare l’esistenza, e quand’anche imparassero: non troverebbero abbastanza cibo per sfamare circa 8 miliardi di persone.

Oggi mangi carne perché vi sono allevamenti di bestiame ma se dovessi cacciarli non sarebbe facile prenderli, ucciderli, pulirli e cucinarli.

 

Nelle foreste la cacciagione scarseggia a causa del cambiamento climatico, iniziato migliaia di anni fa; e delle mani dell’uomo: che ha distrutto gran parte delle zone abitabili dagli animali.

Oltre ad aver inquinato mari, acque dolci, aria e terra, le radure rimaste sono ormai infestate dalla vegetazione che richiede lunghi e pesanti lavori di risanamento.

Quindi questo è il primo rischio che sta vivendo la specie umana come in passato avvenne per i nostri antenati ma per cause molto diverse da quelle attuali.



Perché l’umanità

è a rischio estinzione?

 

Paragonarci ai nostri antenati: è quasi ridicolo perché, ormai, siamo quasi delle macchine che producono solo denaro.

Ma è importante comprendere che, il rischio di estinzione, non tocca solo a questa specie di Homo Sapiens, ormai informatico.

Nel corso di milioni di anni:

la specie homo ha incontrato notevoli difficoltà per adattarsi ai cambiamenti climatici e comprendere la causa di indebolimento dovuta ad alcuni comportamenti errati della specie.

 

Tra tutte queste considerazioni non posso negarti un’osservazione più concreta della realtà umana: credo, infatti che

la specie umana: si sia spinta così oltre le sue origini naturali proprio per sopravvivere all’estinzione.

Oggi, l’ipotetica fine, viene identificata nell’inquinamento causato dall’uomo, ma invece: potrebbe collegarsi alla fine di un’era

che in circa 20000 anni ha modificato totalmente il clima del pianeta, rendendolo in parte arido e povero di selvaggina.

 

Anche l’allontanamento della Luna dall’orbita terrestre, di circa 3,8 centimetri l’anno, causa alcune leggere anomalie gravitazionali, se sommata nei millenni.

Queste anomalie gravitazionali, causate dalla Luna, che interagiscono con la crosta terrestre causano terremoti e modificano le maree

che generano tsunami; considerazione tratta da una mia osservazione durata circa 20 anni confrontando i fenomeni naturali con gli asteroidi che transitavano vicino al pianeta Terra.

Continua

 

 

 

 

 

 

Prossimamente sul blog