Perché i libri sacri si contraddicono?

Ecco una prova autentica del nostro tempo; è stata modificata una preghiera dettata da Gesù; una parola è solo una parola, ma l’originale cosa esprime?


I libri sacri

 

Perché i libri sacri si contraddicono?

Nei libri sacri contenuti nella Bibbia, nell’antico e nel nuovo testamento: alcune parole sono state modificate nel loro concetto, in questi giorni abbiamo avuto la prova di questo fenomeno.

Per leggere il libro sacro dovresti imparare la lingua ebraica e comprenderne il testo originale.

Non potendolo fare: sei costretto ad affidarti alle traduzioni, ma queste iniziano ad essere molteplici e contenenti espressioni diverse che possono spingerti a più interpretazioni.

Ma l’evento originale ed attuale, che ti permette di comprendere il fenomeno misterioso delle religioni, è accaduto in questi giorni e documentato da tutti i giornali.

Questo gesto, ha confermato ciò che non volevo accettare delle traduzioni dei libri sacri: la loro poca affidabilità, dovuta alle leggi di copyright, dal sentimento e dalla cultura del traduttore.

Oltre a considerare che: questi libri sono stati scritti con “modi di dire” parole e sinonimi che risalgono ad almeno duemila anni fa, e che non sono traducibili in altre lingue.

 

La frase

“Non indurci in tentazione” è stata sostituita da: non abbandonarci alla tentazione.

Ma l’Altissimo non ti abbandona alla tentazione e neppure ti induce, sono gli umani che cercano la tentazione,

perché più divertente ed appagante e considerata, grazie alle religioni e alla morale civile,”una trasgressione”

Oltre al fenomeno della coscienza, insita nell’uomo, che affamata di sapere vuole fare esperienze per conoscere; e viene, quindi, attratta dalle trasgressioni tramite la curiosità.

Nel contesto ecclesiastico la tentazione: è la prova a cui viene sottoposto il sacerdote che inizia il suo cammino spirituale, e di accettazione, degli ordini impartiti dalla religione.

Per il cervello, una trasgressione, aumenta notevolmente il quid emozionale ed è totalmente appagante emotivamente, per questo l’individuo si allontana dal suo stato morale.

Ma questi sono fenomeni dell’esistenza creata dall’Altissimo, che tutti gli individui vivono: per maturare, comprendere se stessi e la vita.

Ma quale sarà l’originale? Non indurci o non abbandonarci?

Nel testo originale la parola tentazione vie usata per esprimere una prova o un difficile ostacolo mentale o fisico da superare.

Ostacolo o prova: incontrata durante le nostre esperienza, di maturazione e di apprendimento delle caratteristiche del mondo in cui viviamo.

Anche Gesù dimostrò questa umiltà quando chiese all’Altissimo di allontanare da lui l’amaro calice, la dura prova; pur riconoscendo la giusta volontà di Dio.

 

Apocalisse di Giovanni capitolo 22 versetto 18:

“A chiunque ascolta le profezie di questo libro, io dichiaro:

se qualcuno vi aggiungesse qualcosa, l’Altissimo gli farà cadere addosso i flagelli descritti; e se qualcuno toglierà qualcosa dalle parole di questo libro profetico:

l’Altissimo lo priverà dell’albero della vita e della città santa, descritti in questo libro”

Nell’antichità il popolo non andava a scuola e non sapeva leggere ne scrivere, non capiva parole mai sentite e di conseguenza credeva o interpretava tutto ciò che ascoltava.

Quindi non soffermarti quando noti delle contraddizioni, soprattutto non chiedere il parere a nessuno;

perché ognuno potrà svelarti solo ciò che lui vede, ma continua la tua ricerca come Gesù aveva consigliato: con ciò che comprende il tuo cuore.

La fede non nasce dai misteri incomprensibili ed ambigui, ma cresce:

dall’esperienza nell’applicazione dei concetti spirituali e tramite le informazioni trasmesse dai messaggeri dell’Altissimo.

 

Modifiche nelle traduzioni del Corano:

Ho notato una diversità anche tra le traduzioni italiane del Corano, esempio: una traduzione inizia scrivendo

“Questo è un libro su cui non vi sono dubbi, una guida per i timorati” e l’altra versione:

“Questo è il libro, non vi sono dubbi, una guida per i timorati” (due concetti diversi) Quale sarà l’originale? Una terza versione è simile alla prima:

“Questo è il libro scevro di dubbi,  guida per chi ha timore di Dio”

 

I Testimoni di Geova:

per la modifica apportata alla vecchia edizione della Bibbia, i Testimoni di Geova dichiarano di aver eliminato sette libri dal antico testamento perché non inclusi nel canone ebraico e non accettati dalle chiese riformiste.

 

La Gloria dei Re

La traduzione inglese e italiana del libro la “Gloria dei Re” non la considero corretta perché:

è stato scritto per la divulgazione della religione ebraica in Etiopia ma contiene elementi ebraici, cristiani, e arabi.

Un libro inerente all’emigrazione dei nobili di Gerusalemme in Etiopia per mano di Salomone e del figlio Menilk 1° che avrebbe traslocato anche l’arca dell’alleanza ad Axum.

Inoltre: è stato usato per pubblicizzare movimenti politici, band musicali e stupefacenti, non inerenti alle informazioni contenute nel libro.

 

Se cerchi la fede:

osserva la vita e i cicli della natura perché, in essa, tutte le informazioni originali sono contenute

Le traduzioni dei libri venerati da tutte le religioni: sono ormai corrotti dai desideri dell’uomo, “re ligione” significa legarsi e prestare servizio di fedeltà ad un re.

Il Re, nell’antichità, veniva considerato, non solo il capo di un popolo, ma anche un rappresentante di Dio;

nella religione cattolica il Re è Gesù, che per mezzo del concetto trinitario rappresenta anche Dio.

La natura insegna un concetto importante dell’esistenza: chi tenta di danneggiare gli altri, danneggia solo se stesso; concetto che svelò anche Gesù, quando disse:

non fare ad altri ciò che non vorresti, fosse fatto, a te stesso. e fai agli altri ciò che vorresti fosse fatto a te stesso (versetto delle vecchie bibbie sostituito e attribuito solo a Confucio)

……e aggiunse: “in questi versetti vi è tutta la legge e i profeti”

Versetto attuale

“Tutto ciò che volete che gli uomini facciano a voi: voi fatelo a loro, questa infatti è la legge e i profeti”(testo Bibbia CEI 2008; Matteo capitolo 7 versetto 12)


Se cerchi la verità:

L’Altissimo ti guiderà sulla via per trovarla, gratuitamente e senza misteri; questo vale per qualsiasi religioso e qualsiasi religione o ricerca spirituale.


 

Lascia un commento