Marduk figlio di Anki

Nibiru: Marduk sulla Terra – capitolo 17°

Mentre per la stazione spaziale Nibbur e gli Anunnaki trascorre relativamente poco tempo: sulla Terra sono trascorsi 3000 anni, tra tradimenti e ribellioni 

Nibiru: l’impero di Anki

Marduk sulla Terra

Science & Fiction leggend

Capitolo 17°

Nibiru: Marduk sulla Terra

Dopo lo sbarco di altri umani, geneticamente modificati dagli scienziati del generale Anki; e il loro inserimento nelle prime città impero:

tra gli umani civilizzati nasce un problema di incompatibilità con il sistema di vita civile.

Oltre alla presenza di alcuni soggetti divenuti ormai consapevoli del potere che potevano acquisire sfruttando le informazioni aliene  a loro favore.

Invece che obbedire alle leggi civili Sumere che imponevano fedeltà al potere di Anki e successivamente a quello di Marduk, il figlio del Generale alieno.

L’invio di Marduk sul pianeta Terra fu di notevole importanza per salvare le informazioni originali trasmesse ai primi umani civilizzati dal popolo alieno Anunnaki.

Gli umani confonderanno Marduk con una divinità per le sue qualità aliene che gli permetto di decidere del destino degli uomini.

Oltre alle notevoli capacità, di Marduk, nell’addestrarli ed istruirli alla vita civile e militare.

Marduk insegnerà ad alcuni umani informazioni molto importanti con l’ordine di trasmetterle alla specie umana di generazione in generazione.

Mentre Yaldabaoht governerà gli umani d’occidente, con le sue astuzie: Marduk si occuperà dei popoli che furono alleati degli Anunnaki ed accettarono facilmente le leggi Sumere.

Alcuni tra i popoli orientali e medio orientali riuscirono a salvare le informazioni aliene e continuarono a servire Anki e il popolo di Nibiru.



Nibiru: Marduk sulla Terra

Ma col passare dei secoli anche gli orientali e i medio orientali decisero di usare le informazioni aliene per generare degli imperi autonomi e indipendenti dal sistema civile imposto dagli alieni.

Sul pianeta: la specie umana generò il caos e la violenza ingiustificata, per ottenere un potere che, nelle mani degli uomini, avrebbe solo generato sofferenze per i deboli.

Solo una piccola percentuale di umani comprese il significato della cultura aliena e decise di osservarla perché intuiva che l’uomo era cambiato.

La specie non era più solo animale ma possedeva una nuova coscienza che permetteva di dominare gli istinti animali degli uomini.

Prossimamente sul blog