Nibiru: la civiltà evolve – AnKi’s Empire

Da quando i primi Anunnaki sono arrivati sulla Terra molti fenomeni sono avvenuti tra la specie umana, Anki comprende che gli umani non diventeranno tutti  intelligenti come gli abitanti di Nibiru


AnKi’s Empire

Capitolo 15°

 

 

Nibiru: la civiltà evolve

Nonostante AnKi abbia compreso che il pianeta Terra sarà destinato a perdere gran parte della terra ferma a causa del disgelo in veloce aumento.

Fenomeno irreversibile perché da quando è iniziato, circa 20000 anni fa, l’effetto serra nell’atmosfera terrestre ha imprigionato i raggi infrarossi del sole;

che: dopo aver colpito il pianeta non riescono ad oltre passare l’atmosfera per tornare nello spazio; con un conseguente innalzamento della temperatura del globo.

Un fenomeno a catena che scioglierà completamente i ghiacciai rimasti compresi i ghiacci del polo artico e antartico della Terra.

Lasciando forse un 15% di terra asciutta su tutto il pianeta, attualmente: il 70% del globo è già ricoperto dalle acque degli oceani e dei laghi.

AnKi: non lascia vincere il pessimismo e usa il pianeta Terra come un vero laboratorio scientifico; per salvare la sua specie e per costruire mezzi spaziali e carburanti per tornare nello spazio.

Per cercare un pianeta adatto alla nuova specie, Annunaki, incrociata geneticamente con gli umani, dagli scienziati di AnKi;

ed ora pronta per dare inizio ad una nuova civiltà e ad un nuovo essere intelligente nell’Universo: l’essere umano; che in lingua Sumera è: “Lu” che collegato a gal diventa Re: Lu gal (Grande uomo).

Mentre con l’aggettivo “An”  i Sumeri (gli Anunnaki) indicavano l’origine del Tutto, il primo nome di Dio trasmesso alla specie umana.  (circa 6000 anni fa: 4000 a.C.)



Prova a unire i puntini o gli spigoli delle lettere e osserva quale disegno può apparire, poi leggi da destra a sinistra il disegno.

Con le lettere unite appare più semplice da leggere

AN

Osserva la diversità tra la simbologia sumera di AN  e quella inglese di  GOD vedi la differenza? Cosa osservi?


 

 


Ti rivelerò dove mi porta

l’immaginazione.

Il nome AN: riesco a leggerlo in lingua araba da destra a sinistra e mi rivela il nome di Dio in lingua araba.

Ma posso osservare anche la lettera A come un simbolo massonico: il compasso.

Mentre il nome GOD mi rivela un numero e un simbolo, importante: la lettera “G” rappresenta il simbolo della massoneria e numericamente: può assomigliare al numero 6.

La lettera O è un’altro simbolo massonico e in numerologia occidentale è rappresentata dal numero 6.

La lettera D nasce dall’antica lettera anglosassone “eth”  che poi divenne “d” che veniva scritta come vedi nell’immagine sia maiuscola che minuscola; in oltre: la lettera greca “delta” rappresenta il triangolo di Salomone Δ



La lettera D può essere interpretata come un ulteriore numero 6 rivolto al contrario; anche la lettera D maiuscola: posso interpretarla come due semicerchi simmetrici che uniti formano una O in numerologia occidentale il numero 6.

Quindi il nome GOD posso anche leggerlo 666 oppure dog: il cane, una bestia; anche DIO in lingua italiana conferma la stessa interpretazione con l’aggiunta della “I”  la riga; simbolo massonico come le altre lettere.

A proposito di cane:

gli antichi egizi consideravano la divinità del cane, che era rappresentata dalla stella Sirio della costellazione del cane e nominata SET AN: la divinità del cane.


AnKI non vuole opprimere la specie umana, non può farlo per le sue regole alle quali è educato rigidamente.

Ma tenta di salvare la sua specie e permettere all’umanità di fare un veloce salto in avanti nella sua evoluzione intellettuale e tecnologica.

Il tempo per i terrestri sarà lungo almeno 6000 anni ma gli umani, incrociati geneticamente con gli alieni, torneranno nello spazio.

Nel frattempo molti avvenimenti accadranno sulla Terra e coinvolgeranno tutti i popoli del globo, la civiltà genera un benessere pagato con il lavoro quotidiano e non tutti gli esseri umani riusciranno ad adattarsi.

Questo fenomeno causerà la perdita di molte vite umane che combatteranno tra loro a causa dei diversi caratteri e della ribellione agli imperi civili.

Saranno sempre e solo umani quelli che combatteranno contro o a favore del sistema civile, gli alieni non si sporcano le mani con questi eventi che ritengono infantili ed appartenenti a esemplari poco evoluti.

Non solo: molti popoli cercheranno di imitare l’impero civile, portato sulla Terra dagli alieni, mettendo in conflitto alcune nazioni per la conquista dei loro territori e l’applicazione del nuovo sistema di vita.



I primi

ad imitare i Sumeri saranno gli Egiziani che per convincere il popolo a non seguire gli Anunnaki:

Usano il nome di AN per indicare gli inferi con la divinità attribuita alla Stella Sirio e nominata la divinità cane: Set An.

Anche in Italia adoriamo, inconsciamente, la divinità degli Egiziani, soprattutto quando siamo molto nervosi, rifletti…

Le loro tradizioni civili erano molto diverse da quelle aliene, gli egiziano praticavano il sacrificio umano dovuto ai Faraoni.

Centinaia di individui si toglievano la vita per seguire il faraone nell’oltre tomba, il sacrificio umano era considerato un’opportunità per continuare il servizio reso al governante della civiltà egiziana.

Sacrificio dovuto anche ad altre divinità egiziane nei momenti della loro glorificazione tradizionale, il popolo era educato a tale sacrificio che applicava di volontariamente.

I babilonesi, situati in Mesopotamia dal III° al II° millennio a.C. ereditarono dai Sumeri la loro cultura ma il codice di Hmurabi, dettato dal Re babilonese Hamurabi; che regnò dal 1792 a.C al 1750 a.C: 

Contiene leggi ambigue che si fondano sulla distinzione delle classi sociali, prevedendo pene diverse per i reati commessi tra le classi.

Applicando quasi esclusivamente la legge del taglione per le classi povere.


Nibiru: la civiltà evolve


Esempio:

Se un nobile accecava uno schiavo:

il nobile doveva solo pagare una sanzione al padrone dello schiavo, mentre se uno schiavo accecava un altro individuo era sottoposto alla legge del taglione che prevedeva l’eliminazione di un’occhio del colpevole.

Praticamente: lo schiavo perdeva sempre e il nobile guadagnava anche per gli incidenti arrecati al suo schiavo. (Hamurabi: potrebbe essere il primo genio della storia)

Il codice di Hamurabi si presenta come adoratore di una divinità, portatore di pace, giustizia e distruttore degli empi.

Il codice contiene la prima legge sui doveri della professione del medico che precede la dichiarazione di Ippocrate, scritta intorno al IV° secolo a.C.


 

 


Oggi:

sembra tutto diverso dalla civiltà babilonese, perché: è stato modificato il modo di esprimersi e le parole: sostituite, storpiate a attribuite a sinonimi che: difficilmente vengono compresi da tutti gli individui.

Ma sostanzialmente: anche oggi, come alcuni millenni fa, il povero rischia sempre molto di più dell’individuo di classe sociale più elevata.

Perché: i mezzi per ottenere giustizia sono: i soldi e il potere; e chi più ne ha: più ottiene, mentre chi non ha risorse: deve accontentarsi di ciò che troverà.

Grazie per averci fornito l’atomica, per l’inquinamento chimico, per la spazzatura che vendete come cibo ad un prezzo esagerato,

perché potete andare nello spazio e perché ci permettete di stare chiusi in casa davanti a uno schermo anche per 24 ore al giorno: Grazie!

Perché sicuramente: non sapevamo come vivere senza tutto questo, siamo esistiti per circa 2, 4 milioni di anni nella giungla, come potevamo esistere ancora?

Ma io amo la civiltà, la tecnologia, l’informatica, il progresso, il benessere, la medicina, la ricerca spaziale, solo non vedo coerenza e neppure molta intelligenza.

Resto spiazzato: se penso alla realtà.

Ma l’evoluzione è l’evoluzione….Cosa c’entra con la leggenda?

C’entra c’entra, perché la leggenda finisce nel futuro e sino ad ora siamo nel passato; l’evoluzione non consiste nell’adattarsi a mangiare spazzatura, respirarla e comprarla.

Ma le medicine, le soluzioni chirurgiche….

Inseriscono batteri ovunque mentre fanno i loro esperimenti; e poi interpretano la parte del buon samaritano che ti cura il malanno procurato.



Nibiru: la civiltà evolve:

Enki) Generale Etana: dobbiamo intervenire con l’ologramma, prima di lasciare il pianeta, prepari il robot per la trasmissione della mia immagine e della mia voce.

Dobbiamo sorprendere i terrestri ed avvisarli che siamo più evoluti di loro così inizieranno a pensarci e ad eseguire gli ordini di Sumer.

Etana) Certo Generale: inizio la programmazione e la connessione con il robot, sarà pronto tra 15 minuti.

Enki) Colonnello Inan: come procede la situazione con i terrestri recuperati?

Inan) Siamo tutti sull’astronave, felici e contenti di visitare la stazione spaziale.

Enki) Felici cosa?!

Inan) Si, i terrestri l’hanno presa bene, sono curiosi, se non sto attento mi dirottano la nave spaziale.

Enki) Cosa le ha fatto per ridurli così?

Inan) niente di strano gli ho fatto osservare un’anunnaka, e non si sono più fermati, entrati sulla nave spaziale di loro volontà, ora stanno dormendo.

Anki) Lo so: le anunnake hanno un fascino insuperabile in tutto l’universo conosciuto, però non lo dica a nessuna, mi raccomando.

Etana) Siamo pronti con il robot, Generale, mi servono le coordinate del luogo in cui desidera apparire ai terrestri.

Enki) Certo le invio le coordinate, porteremo il robot in prossimità dell’edificio di Sumer, contatti il principe e le dica di raggruppare molti umani.

Etana) Fatto, il robot è in posizione, Sumer è stato avvertito e sta invitando i terrestri sotto l’edificio che hanno costruito.

Sumer) Siamo pronti, Generale, attendiamo il messaggio.

Enki) Faccia pertire la trasmissione, generale Etana

Etana) Pronti, Generale, il pubblico è tutto suo

Enki) Noi siamo i signori delle stelle, veniamo da molto lontano, siamo arrivati sin qui a causa di una probabilità che avviene nell’oceano cosmico.

Vi insegneremo ciò che non sapete, vi educheremo alla vita civile, vi concederemo tutto il nostro sapere, il benessere a voi sconosciuto e un giorno non lontano vi porteremo nello spazio dove splendono le stelle.

Vi insegneremo a scrivere, a leggere e a fare calcolo, non potrete più essere derubati potrete comunicare tra voi senza parlare e quando parlerete: dalle vostre labbra nasceranno parole nuove.

Io sono AnKi il capo della specie anunnaki, esseri divenuti intelligenti dopo un’evoluzione di 400000 anni maggiore della vostra evoluzione umana.

Siete nati come ominidi circa 2,4 milioni di anni fa ma la vostra specie si è trasformata solo da circa 200000 anni.

Vi insegneremo arti a voi sconosciute che vi permetteranno di vivere meglio e con più facilità, cureremo i vostri malanni e salveremo i vostri piccoli.

Vi permetteremo la conoscenza di AN: nostro sovrano assoluto, colui che concede l’esistenza e poi la toglie, per poi ridarla.

Colui che vi osserva continuamente, anche se voi non lo vedete.

Vi insegneremo cos’è il bene e cos’è il male perché possiate comprendere la qualità delle vostre intenzioni e giudicare gli eventi tramite il vostro cervello che permette l’evoluzione intellettuale e tecnologica.

Sumer: è il principe dello spazio in cui splendono le stelle, un nostro figlio colui che vi insegnerà a costruire e a gestire il vostro impero civile.

AnKi è al vostro servizio e il mio popolo ha il compito di istruirvi, AN vi osserva ed è molto vicino a tutti voi.

Etana) Sumer! Inviti i terrestri ad inchinarsi, difronte all’immagine di Anki; alla pronuncia del nome di AN.

Sumer) Fatto: gli umani s’inchinano!

Etana) Bene, Generale: complimenti per l’apparizione, possiamo partire? La gravità inizia ad essere pesante.

Anki) Certo! Asciugate i motori e inserite il conto alla rovescia, dobbiamo pensare anche a Marte perché la Terra tra qualche millennio sarà un pianeta coperto d’acqua per quasi la sua totale superficie.

Prepari il robot per tenere sotto controllo la situazione della città impero in costruzione, ci risentiamo durante alla vostra partenza, passo e chiudo

Etana ed Inan) Passo e chiudo, Generale.


Puoi trovare

tutta la leggenda nella categoria: