Categorie
Dimensione Scienza

Monogamia o poligamia? Quale scelta fare

La fantasia e il desiderio dell’uomo lo stimolano a desiderare la poligamia ma occorre valutare quale scelta sia vantaggiosa

L’uomo e la poligamia

Ho ascoltato il parere di molti uomini sposati con una donna e quello di alcuni che avevano almeno quattro mogli ma il risultato di tali versioni mi ha sorpreso.

Anch’io in giovane età avrei voluto sposare molte donne e, per alcuni anni, sono riuscito a sperimentare questo tipo di rapporto poligamo.

Con sincerità e senza pregiudizi posso rivelarti i lati vantaggiosi e quelli svantaggiosi di un sentimento che deve dividersi con più persone.

 

La monogamia

Accopparsi, convivere o sposarsi con un solo partner è un fenomeno che prende il nome di monogamia.

Mi sposai a vent’anni di età e scoprii che l’amore all’interno di un matrimonio non era proprio come pensavo perché molti problemi erano occulti e quando si presentarono restai totalmente deluso.

Infatti con la donna che amavo tutto proseguì discretamente bene per alcuni anni ma mentre il tempo passava: mi accorsi che la ragazza non era come si presentò ai primi incontri.

I suoi desideri e le sue abitudini erano molto diverse dalle mie e questa consapevolezza iniziò ad allontanarmi perché credevo fermamente il contrario.

Quindi come tutti i ragazzi iniziai a desiderare altre donne che appagassero il mio ego credendo di trovare equilibrio per continuare il mio matrimonio e coltivare, nello stesso tempo i miei interessi.

Ma dopo la nascita del primo figlio il distacco fu ancora più determinante a causa dei problemi che la donna deve affrontare per allevare un bambino.

I rapporti sessuali vennero a mancare e la presenza di altre donne, negli ambienti che frequentavo, iniziò a stimolare il mio cervello a desideri sentimentali;

perché non era solo il sesso che cercavo ma l’innamoramento, per quella sensazione piacevole di amare qualcuno come la prima volta.

Nonostante avessi giurato fedeltà, in qualsiasi circostanza, alla donna che sposai e promettendomi di non abbandonare per nessun motivo la famiglia che avevo costruito.

 

Adattamento poligamo

Siccome non sono mai stato un giocoliere, con le donne; e volevo realmente instaurare un rapporto poligamo; per il motivo di cui si avvalgono molti uomini: trovare un equilibrio in cui poter trovare, altrove, ciò che non ricevono dalla moglie.

Tentai di instaurare rapporti sinceri ed onesti con un altra donna che, consenziente: accettò di buon grado la mia presenza nella sua vita e quella della mia famiglia costruita da poco.

Anche culturalmente riuscii ad istruirmi per costruire in rapporto equilibrato con la nuova compagna; consultando uomini, di altre nazionalità, in cui la poligamia è tradizione.

Ma il problema che nacque nella mia psicologia fu una sfrenata gelosia infatti non riuscivo a credere di essere il solo ad avere due rapporti sentimentali ma iniziai a sospettare di entrambe le donne che amavo.

Questa gelosia mi stava trasportando velocemente alla pazzia e dovetti interrompere questo tipo  di rapporto sentimentale.

Credendo fosse a causa del carattere della ragazza riprovai un nuovo rapporto ma anche in questo caso: mi accorsi che non  potevo tradire la mia famiglia e

che ogni donna: vorrebbe un uomo tutto suo; anche se poi: lo svaluta perché ogni donna ha le sue necessità, che l’uomo difficilmente comprende come la femmina non accetta quelle del maschio.

Tenendo presente che: i figli potrebbero essere gelosi, sia dei genitori che dei fratellastri e viceversa, per evitare di causargli traumi psicologici anche gravi.

 

 

La vera poligamia

Nei paesi con religione islamica dove è tradizione culturale e diritto civile sposare più donne la poligamia non prende il senso che un italiano ha l’abitudine di attribuirle

Infatti non è un desiderio sessuale o un appagamento sentimentale quello che permette all’uomo di sposare almeno quattro donne ma solo le sue capacità economiche.

La tradizione e  il diritto a sposarle nacque durante la nascita dell’Islam in cui, le guerre: facevano molte vedove; e a coloro che potevano permetterselo, economicamente, veniva concesso di mantenerne quattro.

Ancora oggi funziona allo stesso modo il diritto civile alla poligamia nella religione islamica viene concesso se ci sono le capacità di adempiere:

ai propri doveri di marito; ed anche si volesse divorziare, da una di queste mogli: deve continuare a provvedere il suo sostentamento.

Negli stati africani con religione Cristiana avviene un fenomeno simile ma meno legislativo non è specificato  il numero di mogli che un uomo può sposare e

neppure se deve mantenerle; anzi, in alcune regioni: è tradizione che sia la donna a mantenere l’uomo, tranne se sposa un bianco.

 

Quel’è la soluzione migliore

Per quanto mi riguarda la soluzione migliore, per un giovane occidentale che ha un forte desiderio sessuale e sentimentale: è quello di non sposarsi fare le sue esperienze

sino a quando: questo stimolo generato dall’immaturità sentimentale non cessa di rodere la mente e gli organi sessuali.

Se invece non bada al sentimento: consiglio vivamente la frequentazione di escort che appaghino totalmente i suoi desideri e le sue fantasie.

Perché sia alcuni uomini che alcune donne: amano rapporti promiscui per loro natura; ma solo la cultura, la mentalità e la maturità: frena questi impulsi naturali.

Questo per evitare false promesse, mancanza di rispetto sia verso l’uomo che verso la donna e brutte delusioni che possono nuocere alla psicologia dei soggetti.

Quando vuoi lasciare il tuo partner non inventarti scuse opportunistiche per evitare di farla pensare inutilmente, alle tue paturnie sessuali o sentimentali, ma sii sincero e chiudi il rapporto per liberare psicologicamente anche lei o lui.

Informazioni tratte da esperienze personali che non possono sostituire il parere del tuo psicologo

Di Gooss Old Lion

Information & Entertainment - free and realy social comunication

Umanambiguità: esprime e manifesta la struttura dell'umanità con informazioni che svelano misteri