Le religioni: strumento per guidare od opprimere

Cos’è una religione? E’ meglio credere nelle religioni o essere atei? Ti spiego brevemente, una visone parallela e razionale riguardo a queste realtà.

Le religioni sono una guida o il potere?

 

Lo scetticismo aumenta irreversibilmente ogni giorno nei confronti delle religioni, nonostante siamo arrivati alla nuova era ed entrati nel nuovo millennio:

ancora oggi molte persone hanno necessità di credere in un entità che li protegga e li salvi dal male.

Altri accusano invece una repulsione totale nei confronti di una fede e trovano la loro tranquillità nell’ateismo .

Certo: ognuno deve seguire il suo desiderio e la sua ispirazione ma ti assicuro che molte delle tue scelte, se non tutte, dipendono dalle informazioni acquisite o dalla disinformazione della tua memoria.

Ogni possibilità di scelta elimina le altre, dopo aver scelto; quindi in ogni modo “scegliere” diventa: escludere molte esperienza dalla tua vita; perché devi eliminare tutto ciò che non è coerente con la scelta che hai fatto.

 

La libertà di scelta:

diventa, così, il confine di tutte le altre scelte; dal momento che ne reputi giusta una e ti chiudi in essa.

L’uomo è nato  libero da tutto ciò ed essere vincolato da un’unica scelta: esercita oppressione verso la sua coscienza che, al contrario, vuole sapere e capire.

 

Vincolato da una scelta religiosa non puoi capire realmente cosa sia la spiritualità e la fede, perché i dogmi di una religione non permettono, all’individuo, la libertà mentale per poter vivere tutte le esperienze della vita; che servono per accrescere la sua conoscenza e a far maturare la persona.

Mentre: conoscere i testi religiosi, senza alcuna discriminazione per alcuno di essi, ti permette di avere una visione molto più ampia e di capire tramite le differenze religiose: i popoli della Terra.

Soprattutto ti permetterà di comprendere che insegnano tutte lo stesso concetto che porta alla stessa meta.

 

Anche se nell’insegnamento dottrinale verrà nascosto da fatti storici  e miracoli di ogni genere che allontanano l’uomo dalla spiritualità rendendola impossibile per un comune mortale.

Il mistero nascosto dalle congetture resta quello di un  Dio che è in tutti gli esseri viventi compreso te che stai leggendo.

Conoscendo i testi religiosi, senza cadere nell’errore di giudicare quelli che ti sembrano sconvenienti.

Ti Liberi da tutte le forme di isolamento e repulsione della comunità degli esseri umani.

 

L’ateismo

 

Incontrerai atei che disprezzano i credenti e la fede; come credenti che disprezzano gli atei e l’ateismo.

Come ti ho fatto notare nel paragrafo precedente: l’informazione è alla radice di ogni scelta perché chiunque disprezzi, giudicando, dimostra una certa ignoranza:

nel concetto di ignorare, per disinformazione, i pregi di ogni cultura umana; che possono, invece, completarsi nel loro incontro e generare una cultura ottimale per la tua vita.

L’ateismo è una scelta di vita che elimina protetti e protettori rimettendo la responsabilità nelle mani dell’uomo.

Questo concetto è apprezzato anche da alcune religioni che giudicano l’ateo un saggio perché accetta il suo destino senza recriminazioni.

Mentre molti credenti non accettano volentieri le conseguenze delle loro azioni rimettendosi al perdono della divinità che adorano.

Come vedi non è importante la scelta religiosa ma è indispensabile decidere di sapere per non cadere come gli antichi nell’oblio di qualche oppressione psicologica.

 

Strumento di potere

 

Le religioni sono state usate, sin dall’inizio della loro divulgazione, come strumento di potere per educare e governare i popoli della Terra allo scopo di costituire una civiltà.

Civiltà: organizzata tramite i dogmi religiosi e il sapere di chi possedeva i papiri e le informazioni utili a dirigere comunità di uomini al loro servizio.

Oggi gli stati hanno le costituzioni che sono in pratica lo stesso concetto molto più approfondito e allargato tutti i settori sociali.

Ciò che sbagliamo è generalizzare nel giudicare le religioni  come ” strumento di potere” o di “Salvezza” perché ogni informazione memorizzata può essere uno strumento per guidare od opprimere

Il risultato delle tue scelte dipende sempre dall’intenzione con cui ti conformi ad esse, per questo non è vantaggioso chiudersi in una cultura o in una religione.

Resta importantissimo conoscere e coltivare la tua spiritualità e conoscere te stesso all’unico scopo di diventare Uomo.

leggi l’articolo: perché miliardi i persone credono in Dio e visita la pagina dedicata alla Rivelazione: Libri della legge

 

Umana Ambiguità :L' intenzione è divertire informandoti tramite notizie utili alla tua esistenza Sito d'informazione costruito tramite ricerche scientifiche, filosofiche ed esperienze personali.

Comments are closed

Disqus Comments Loading...

This website uses cookies for more information consult the: privacy policy statement