La Gloria dei Re: analisi capitolo I°

Le informazioni del capitolo 1 della Gloria dei Re (Kebra Negast), il libro dellautorità dell’Altissimo ricevuto dai Re della dinastia Salomonica per diffondere la religione Ebraica in Etiopia

Introduzione: al primo capitolo della Gloria dei Re

 

Il Kebra Negast è un libro che narra alcuni episodi ebraici, arabi ed etiopi in riferimento alla dinastia di Re Salomone, considerato il Re più saggio del mondo

 

La gloria dei Re: In questo articolo elaboro e sintetizzo il primo capitolo del Kebra Negast in versione nettamente monoteista per non crearti confusione

Monoteismo significa: fede in una sola divinità che viene soprannominata Dio, nonostante le sue molteplici capacità e nomi che puoi attribuirgli resta sempre Uno e Unico.

Il monoteismo è la fede predicata da tutti i profeti della rivelazione apostolica, compreso Gesù e Mohammad.

 

Se leggi il capitolo originale noterai che inserisce il concetto di trinità, che necessita uno studio teologico più approfondito, che non tutti potrebbero comprendere.

Esempio personale: se un sacerdote dell’altissimo mi confermasse che Iddio si divide in tre o più entità: non avrei difficoltà a capire che, Dio, resta Unico nel Suo Essere.

Molti individui potrebbero, invece, interpretare questa divisione dell’Altissimo: come una filosofia politeista.

La trinità è una dottrina cristiana monoteista nella quale l’Altissimo viene suddiviso in tre entità distinte ma della stessa sostanza del Creatore.

Leggi l’articolo: “cos’è la trinità”

La Gloria dei Re

sintesi interpretativa

 

Nel primo capitolo:

Il Kebra Negats mette in luce l’importanza della creazione di Zion, il Tabernacolo della Legge creato dall’Altissimo.

Nella fortezza della Sua Potenza, che esiste prima di tutte le cose create.

Iddio creò Zion perché fosse la dimora della Sua Gloria, quindi decise della creazione dell’uomo.

Che fece a sua immagine e somiglianza; così, il Suo Spirito indossò il corpo di Adamo per dimorare nel cuore degli uomini.

 

Adamo divenne la pianta dell’Altissimo, creata a sua immagine e somiglianza; e con lui i suoi figli, per la Sua Gloria in Zion.

Il disegno d’Iddio fu decretato: “Diverrò uomo. Sarò in ogni cosa che ho creato. Vivrò nella carne.”

Fu così che con il passare del tempo: nacque la seconda Zion e con lei Gesù, il secondo Adamo, il salvatore del progetto dell’Altissimo.

 

Articoli correlati alla Gloria dei Re il Kebra Negast

Le 12 Tribù di Israele i 12 figli di Giacobbe

Il Kebra Negast La Gloria dei Re il IV° Libro

Perché Ras Tafari entra nella tua vita

Chi è Haile Selassie I°

Origine dei Capelli Dreadloks 

Storia dell’Etiopia dalla preistoria ad Haile Selassie

Ras Tafari Makonnen e la dinastia di Salomone

Cos’è la trinità

 

 

 

Fonti per l’Interpretazione personale del capitolo originale del Kebra Negast

Kebra Negast: www.sacred-text.com

 

Lascia un commento