Il Senso di Maturità nell’adolescenza

Nell’età adolescenziale puoi incontrare problemi collegati alla necessità di conoscere della tua coscienza ma uno è compromettente: il sentimento di Maturità

 

 

Il Senso di Maturità nell’adolescenza?

 

 

Un problema sovente sottovalutato nei giovani di età compresa tra i 15 e i 25 anni è il sentimento di maturità.

Cioè: il desiderio sfrenato di assomigliare agli adulti e di credersi tali; problema che rischia di compromettere il futuro del soggetto.

 

Anch’io ho vissuto questo problema che ha compromesso il destino della mia vita perché non lo riuscivo a osservare sino all’età di 25 anni.

Ma a 25 anni è ormai tardi per utilizzare il tempo trascorso perché esso non si ferma per nessuno e se miravi a un livello

di cultura più elevato della media

 

Devi usare la tua gioventù per comprendere ciò a cui miri oltre a vivere le esperienze legate all’età e memorizzare quelle degli adulti invece che respingerle.

Sempre: se gli adulti che ascolti sono culturalmente e psicologicamente sani altrimenti rischi di rovinarti il futuro ugualmente.

 

Ricordo che all’età di 18 anni desideravo costruire una famiglia senza pensare che forse mi mancavano informazioni importanti.

Ed anche se alcuni provavano a comunicarmele io le respingevo con odio perché consideravo l’esistenza di un’altra realtà  

oltre a quella che vedevo vivere da coloro che mi informavano che ritenevo lontano dalla mia considerazione dell’esistenza e della famiglia.

 

 

Il Senso di Maturità nell’adolescenza?

 

Ero convinto di sapere

 

come affrontare la vita matrimoniale senza la minima esperienza come per quella paterna.

Ma purtroppo a 24 anni di età con una moglie e già un figlio scoprii che la mia cultura era veramente scarsa.

 

Anche se mi rimisi a studiare non ero più nelle circostanze per affrontare seriamente gli studi e la mia maturità era ancora lontana dalla mia coscienza.

Infatti: anche gli stimoli della giovane età si presentarono alla porta del mio cervello e la mia vana considerazione matura di me stesso:

svanì nel nulla.

 

 

 

Il Senso di Maturità

nell’adolescenza?

 

Credo che se all’età di sedici anni

 

avessi considerato la mia immaturità e cercato di alimentare la mia conoscenza di informazioni razionali e oggettive:

Forse non avrei scritto questo articolo che invece considero importante per comunicarti che: anche se vorresti assomigliare a

tuo padre o a tua madre

o a chiunque altro soggetto di cui ti affascini il carattere o l’espressione:

resta molto importante che osservi la tua realtà e che accetti di non poter tagliare i tempi o scavalcarli perché sono necessari alla tua mente.

 

Il Senso di Maturità nell’adolescenza?

 

 

Per assomigliare a mio padre

 

e a coloro che stimavo: iniziai a lavorare prestissimo credendo di essere maturo come loro

Evitai gli studi nell’età adolescenziale perché desideravo assomigliare a coloro che mettono nel portafogli i loro sforzi quotidiani.

Non voglio ripetere quella monotona frase: se avessi studiato: ora…

perché ho studiato dopo, ma dopo: non è più al tempo giusto e nel frattempo può raggirarti la falsa informazione

perché tu non conosci quella vera, quindi non puoi fare alcun confronto e sei costretto a credere solo a quella che hai ricevuto.

 

 

Il Senso di Maturità

nell’adolescenza?

 

Il sentimento di maturità

 

nell’adolescenza è quel fenomeno che percepisci quando credi di essere maturo come un uomo di 40 anni o 

il desiderio di esserlo già all’età adolescenziale; non sono a conoscenza di ciò che accade alle ragazze quindi: non posso pronunciarmi.

Ma ho notato questo fenomeno in molti individui che non  riescono ad accettare la loro realtà adolescenziale e

tendono ad assomigliare agli adulti o sono convinti di esserlo.

 

Il Senso di Maturità nell’adolescenza?

 

 

Con l’inevitabile conseguenza

 

di fare esperienze che non sono adatte per la giovane età o di frequentare persone con un’età maggiore della loro

per sentirsi più grandi e maturi di altri coetanei e forse per attirare l’attenzione per le loro necessità caratteriali.

Personalmente non cercavo di attirare attenzioni ma era un desiderio di libertà cioè: credevo che assomigliano

ad un operaio e ad un marito sarei diventato libero come un adulto.

 

Oggi mi spiace osservare ragazzi che si atteggiano a uomini maturi perché questa loro convinzione verrà un giorno cancellata

dall’inizio della vera maturità.

Anche se credo di essermi psicanalizzato queste informazioni non sostituiscono il parere del tuo psicologo.