Gli strumenti della spiritualità

Chiunque si avvicini al mondo spirituale troverà alcuni strumenti che, tramite un uso appropriato, possono aiutarlo a seguire la retta via

 

 


Gli strumenti

della spiritualità

 

 

Gli strumenti per entrare e camminare sulla retta via consistono nel continuo ricordo dei versetti pronunciati da tutti i Profeti della Rivelazione

che rivelano informazioni utili per mantenere un equilibrio mentale nella vita individuale e sociale, oltre ad eseguire una pratica quotidiana 

con una ricorrenza temporale durante il giorno e la notte esempio: dopo l’alba dopo mezzogiorno, dopo il mezzo pomeriggio e dopo il tramonto

prima di coricarsi per dormire e quando ti svegli durante la notte.

 

Se sei interessato agli orari precisi di questi momenti spirituali devi consultare l’orario delle preghiere del sito Arab.it

Oppure consultare gli orari della religione a cui appartieni perché, alcuni momenti della giornata: richiedono questi brevi tempi di meditazione.

 

Meditazioni o preghiere che ti avvicinano alla retta via che ti conduce nel mondo spirituale ed anche nella prossima esistenza.

Purtroppo: tutto ciò che esprimiamo, in questa vita: nasce da una nostra intenzione che troveremo davanti a noi nella vita futura.

Ne consegue che: chiunque si avvicini agli strumenti della spiritualità deve essere consapevole di questa legge spirituale.

 

Per non rischiare di usare la spiritualità per motivi legati alla fortuna e al potere in questa vita perché tentare di incarnare la spiritualità

nell’economia nel godimento o nel potere può generare alcune malattie fisiche e psicologiche perché un individuo deve essere capace per poter sostenere 

il peso del potere economico o fisico perché lo stesso potere ottenuto potrebbe schiacciarlo: già in questa vita per poi trovare nella prossima:

Il vero motivo per cui ha desiderato potere, che solitamente: è per ostentare se stesso od opprimere il prossimo.


 


 

Gli strumenti

della spiritualità

 

Anche ostentare se stessi nell’orgoglio spirituale è dannoso alla salute soprattutto psicologica perché mentre colui che ostenta se stesso

crede di non essere visto nella sua intimità mentale tutti lo stanno osservando e comprendendo la sua intenzione; a parte quei pochi 

che non osservano neppure se stessi o non badano al comportamento degli altri; pretendere di esprimere e dimostrare ciò che in noi è subdolo:

rivela ciò che siamo ad ogni essere vivente perché non possiamo nascondere, ad alcuno, le nostre vere intenzioni.

 

Quindi se ti avvicini alla retta via fa in modo che non se ne accorgano neppure le tue cellule ed evita di mostrarti in pubblico ostentando la tua fede.

Perché questo comportamento non è utile alla spiritualità e neppure a te stesso; la spiritualità è una connessione privata tra te e l’Altissimo.

 

Un’altro strumento importantissimo del mondo spirituale è ricordare la continua possibilità concessaci di entrare sulla retta via da qualsiasi punto dell’universo.

Perché l’Altissimo è consapevole di averti creato come sei e quindi non ti nega mai di tornare sulla retta via anche se ti sei allontanato molto.

Resta più difficile, tornare sulla retta via: quando associ qualcuno o qualcosa all’Altissimo; perché, in questo caso, hai messo nel cervello molta confusione.

 

Un utensile spirituale da non dimenticare è la disponibilità che possiamo concedere a chi ha bisogno del nostro aiuto.

Aiuto che non deve essere ne esagerato ne ostentato ma rientrare, semplicemente, nelle capacità fisiche ed economiche di ogni individuo


 


Gli strumenti

della spiritualità

Questi sono gli utensili principali del mondo spirituale per camminare sulla retta via indicata dai tutti i profeti dei Libri della rivelazione.

Anche nel Corano è presente un breve capitolo che fa riferimento agli Utensili della Retta via; è il capitolo 107 intitolato: Al Ma’ùn – L’Utensile

 

 

Interpretazione del capitolo 107

L’Utensile

 

Nel nome dell’Altissimo 

Comprensivo e Indulgente

 

1°) Non vedi colui che accusa di falso il Giudizio?

2°) E quello che scaccia l’orfano

3°) E non aiuta a sfamare il povero.

4°) Guai a coloro che pregano

5°) e sono distratti nella loro preghiera

6°) Che esprimono ostentazione di se stessi

7°) E rifiutano di dare ciò che è utile

 

Polemizzare o accusare di falso i libri originali della rivelazione è come pretendere di sostituirsi all’Altissimo; come nel caso: in cui associ qualcuno al Creatore dell’esistenza.

 

Pace