Gay e l’attrazione erotica

L’attrazione erotica verso lo stesso sesso può portare gli individui da una semplice amicizia ad una esperienza sessuale che può sfociare anche in una relazione di coppia.


L’attrazione erotica

 

 Perché essere attratti dallo stesso sesso

La sessualità dell’essere umano è una caratteristica difficile da analizzare perché può nascere da situazioni particolari vissute nell’infanzia.

Importante ricordare che non vivendo una situazione non possiamo capirla completamente, di conseguenza non generalizzerò.

Solo chi vive direttamente può considerare realmente il fenomeno.

 

L’omosessualità può dipendere:

da un’educazione culturale più elastica, da problematiche sentimentali che hanno traumatizzato il soggetto eterosessuale,

da genitori con caratteristiche simili ma represse, da alcuni comportamenti errati, dell’infanzia, ma mai rimproverati,

da film pornografici gay osservati da minori che influenzano notevolmente la psiche del ragazzo come i film sul crimine.

Da un semplice divertimento che diventando abitudine viene trasformato in omosessualità.

Oppure può dipendere dalla scelta naturale di un’individuo che essendo un essere della natura:

continua a far parte del regno animale con tutte le sue caratteristiche, nelle quali è compresa: anche l’accoppiamento tra lo stesso sesso.


Il fenomeno tra animali

Infatti: alcuni animali in un certo periodo dell’anno si accoppiano con lo stesso sesso:

Tra i bovini l’8 % risulterebbe essere gay.

I Bonobo, specie di scimpazé, per mantenere la pace nel gruppo, si dedicano al sesso divertente accoppiandosi tra esemplari dello stesso sesso sia i maschi che le femmine.

I leoni sono considerati la percentuale più elevata di fenomeni d’accoppiamento gay, lasciando le femmine e creando gruppi di soli maschi.

Tra i gabbiani occidentali, le femmine usano avere rapporti occasionali con maschi ma poi accoppiarsi e covare le uova tra femmine.

Tra le giraffe: i maschi preferiscono avere un rapporto tra loro prima di accoppiarsi con una femmina.

Nei delfini è stato notato un gran numero di accoppiamenti tra lo stesso sesso eppure sono considerati gli animali più intelligenti.


Per l’essere umano

Come puoi notare tra gli animali il fenomeno non crea alcun problema ma viene utilizzato come uno strumento per generare armonia e divertimento mentre tra gli esseri umani viene strumentalizzato.

La sua strumentalizzazione la dobbiamo a diversi fattori che possono essere legati a giudizi morali, culture religiose o

a passioni sfrenate accompagnante da problemi psicologici, come la paura della solitudine, l’attaccamento,

la possessività, la gelosia che inducono l’individuo a considerare un semplice divertimento una scelta di vita.

Anche considerare l’accoppiamento tra lo stesso sesso una trasgressione ne favorisce la suggestione di essere omosessuali,

mentre invece è solo il cervello che prova un quid emozionale più elevato perché ha considerato, il gesto, una  trasgressione.

 

Molti eterosessuali

provano l’esperienza omosessuale perché non certi di esserlo devono provarlo a se stessi.

Come potete notare nella natura non vi è nulla di così scandaloso ma per gli esseri umani tutto diventa politica, economia, religione, idealismo, morale

che costringono l’individuo a vivere una situazione psicologica oppressiva ed emarginata con i problemi che ne conseguono

Nella natura non v’è il dualismo ed essa non giudica, quello umano è solo un giudizio fondato sul nulla perché la natura farà sempre tutto ciò che vuole.

Per poter giudicare un fenomeno occorre viverlo; e pur vivendolo lo interpreterai solo in tramite la tua cultura, le tue circostanze, il tuo carattere; di conseguenza non generalizzare mai.


Per altre informazioni inerenti alle caratteristiche sessuali della specie umana visita la pagina:

Sessualità