Dov’è il corpo di Gesù?

Durante i miei studi ho tentato di ricostruire gli eventi che hanno delineato la figura di Gesù e posso ipotizzare dove sia nascosto il suo corpo

 

 

Il corpo mai trovato

 

Sempre tenendo in considerazione che queste sono solo ipotesi nate da studi e riflessioni e non possono sostituire quelle di un’istituzione religiosa:

cercherò di essere il più razionale possibile la dove la razionalità è sempre mancata e la fede si è sempre fondata su misteri incomprensibili.

 

Ma a questa incomprensibilità io mi sono ribellato perché se l’Altissimo voleva comunicarci alcune informazioni lo avrebbe fatto nella maniera più semplice.

Proprio per la sua volontà di guidare la specie umana in un’evoluzione infinita e non avrebbe permesso agli ipocriti

di appropriarsene e di trasformarle in informazioni inaccessibili per la loro contorta struttura.

 

 

 

Nato in uno stato cattolico

tu dirai: che sfortuna; non è proprio questa la mia considerazione perché essendo nato in uno stato cattolico:

ho potuto accedere anche ad altri libri sacri mentre se fossi nato durante lo stato pontificio o in un’altra religione:

i libri sacri delle altre religioni mi sarebbero stati vietati anche solo dalla cultura in cui potevo nascere.

 

Esempio: se fossi nato in uno stato con religione ufficiale islamica forse non conoscerei la bibbia i vangeli, la Torah e il Kebra Negast

perché considerati i libri della miscredenza siccome appartenenti a popoli che hanno danneggiato l’islam combattendolo per paura di perdere i poteri.

 

Anche se oggi puoi trovare la bibbia in vendita negli stati arabi non è deto che tu la legga per la cultura di alcuni popoli

che ti giudicherebbero un miscredente se dimostrassi di leggere la bibbia invece che il Corano.

 

 

 

Come per alcuni cristiani

convinti di aver ragione solo loro, disprezzano il Corano volendolo bandire dalla lettura dei popoli.

Quindi come vedi è sempre la mentalità caprina degli individui, risiedenti in una nazione e appartenenti

ad una religione, che non permette alla specie umana di avanzare culturalmente per combattere l’ignoranza.

 

La bibbia è un libro che fu bandito al tempo del fascismo in Italia e anche durante l’evoluzione della chiesa cattolica: solo i più nobili e

vicini al clero potevano accedervi.

Un libro stravolto dalle traduzioni in lingue internazionali che ha fatto della Bibbia un libro comprensibile solo da studiosi di teologia.

 

 

 

Dopo che hanno studiato teologia

la Bibbia diventa un altro libro; perché i preti raccontano ai fedeli solo quello che pensano e

che hanno studiato, invece di ciò che è scritto nel libro.

 

Infatti dai loro discorsi appaiono intenzioni di perdono globale per l’amore del signore ma se avessero letto attentamente i vangeli 

avrebbero compreso che nella Bibbia: l’amore, il perdono e la pace sono solo pure utopie nate da desideri e fantasie umane.

 

 

 

Ma purtroppo i sacerdoti

che intervistai, i quali resteranno sempre nell’anonimato, mi confermarono ciò che io supponevo: che se avessero raccontato ai fedeli la verità: 

in chiesa non vi sarebbe più andato nessuno ma la religione cattolica come altre religioni: non può permettersi una perdita del genere;

solo per imporsi: di dire la verità contenuta nella Bibbia, anche per paura di terrorizzare i fedeli con le vere parole e i veri significati contenuti nel libro.

 

Purtroppo invece che diventare più forti intellettualmente: gli italiani si sono trasformati in sensibil donne che starnutiscono

al primo moscerino che vedono.

Questo ti dimostra che: non sono solo alcuni popoli islamici possiedono una mentalità caprina ma anche gli italiani: fanno molta concorrenza.

Tutta questa introduzione per inserirti nell’argomento senza il pregiudizio dello scandalo perché ciò che ora scriverò: richiede

 

 

 

 

Chi era Gesù?

 

Dalle mie congetture tratte dall’analisi della vita di Gesù descritta nei vangeli cattolici, nella Bibbia e nel Corano:

posso dedurre che era un vero uomo con capacità conferitegli dall’Altissimo che lo coadiuvò con lo spirito di santità.

 

Ma pur sempre un vero uomo in carne ed ossa che aveva compreso la Legge e i Profeti oltre ad avere conoscenze di psicologia e astrofisica.

Riesco ad immaginarlo come un Einstein e un Freud di circa 2000 anni fa con una fede potentissima nell’Altissimo.

 

Un uomo che ragionava sulle condizioni del suo popolo e criticava il benessere dei suoi governati che oltre ad essere disonesti:

guidavano gli umani al politeismo deviandoli dalla retta via.

 

 

 

Gesù aveva compreso

che i dottori della Legge  e dei Profeti del tempo interpretavano le scritture per i loro interessi e spaventavano il popolo per poterlo governare.

 

Per questo motivo: fece notare a tutti che i veri ciechi erano coloro che credevano di vedere perché possedevano i libri sacri, gioielli e potere;

e tramite i suoi insegnamenti ridiede la sicurezza e la dignità a molte persone umili.

Che considerarono questo fenomeno di comprensione: un miracolo che gli aveva ridato la vista.

 

 

 

Per togliere il velo dell’occulto

che nasconde la figura di Gesù sostengo che tutti fenomeni che osservarono i discepoli del Profeta

dipendessero dalle sue conoscenze, che solo lui possedeva perché era parente, tramite la madre, di Zaccaria che era un responsabile

del Tempio di Gerusalemme; dove erano custoditi tutti i libri della Legge; Zaccaria era uno dei dodici profeti minori.

Ne consegue che Gesù poteva studiare ed imparare ciò che nessun altro individuo poteva e la sua conoscenza

lo elevò di posizione rispetto al suo popolo che era totalmente analfabeta quindi non poteva ne leggere ne scrivere.

 

 

 

La morte di Gesù

Io non credo più alla crocifissione di Gesù perché sono venuto a conoscenza di informazioni che smentiscono questo tragico evento

anche se come te rimasi scandalizzato alla conoscenza di questa verità perché nato con un programma base cattolico, perché Italiano.

 

Ricordo che provai la sensazione di essere un eretico e vidi i capi inquisitori che stavano torturandomi per poi darmi fuoco.

Approfondii gli studi e le analisi di queste informazioni e compresi che erano vere e corrispondevano con una realtà spirituale

allontanata e occultata al popolo cristiano tramite il papato e il politeismo

 

 

 

Infatti la figura di un Dio vincitore

e potente su tutto il creato: è stata distorta con quella della sua morte,  del suo amore e del perdono globale

per accontentare il desiderio delle culture e delle tradizioni occidentali che altrimenti non avrebbero creduto nel cattolicesimo e nel’imperialismo.

 

Dove la figura del povero, del sofferente e dell’oppresso è quella di un privilegiato che va in paradiso mentre il paradiso lo vivono gli oppressori.

Considerando la vita di Gesù: noto che Giuda Iscariota gli somigliava fisicamente e questo fenomeno depistò le indagini

delle guardie imperiali, del tempo, e la cattura di Gesù.

 

 

 

 

Anzi era uguale a Gesù

anche qualche particolare del suo carattere ma non era l’Inviato dell’Altissimo

quindi ipotizzo che nacque in Giuda Iscariota molta invidia e gelosia nei confronti di Gesù, forse per egocentrismo:

soffriva vedendo che Gesù era ascoltato e apprezzato.

 

quando alcune cariche al potere dello stato decisero che Gesù poteva destabilizzare il sistema e quindi doveva essere eliminato:

decisero di farlo arrestare e siccome conoscevano il carattere di Giuda: decisero di rivolgersi a lui per tradire Gesù e farlo arrestare dalle guardie.

 

Ma purtroppo: quando Giuda decise di tradirlo: Gesù andò a pregare in nell’uliveto del Getsemani in totale solitudine

dove chiese all’Altissimo di liberalo dalle false accuse con le quali lo avevano denunciato.

Quando le guardie arrivarono trovarono solo Giuda e credettero che fosse Gesù quindi lo arrestarono e lo portarono da Ponzio Pilato.

dove purtroppo fu obbligato a fare scena muta perché non era il Profeta.

Oppure potrebbe essere stato Gesù a baciare per primo Giuda; e le guardie rimasero confuse, purché Gesù le supplicasse:

che stavano sbagliando persona.

 

Quindi venne crocifisso e seppellito nella tomba mentre tutti erano convinti che fosse stato crocifisso il Profeta Gesù.

Gesù ebbe un forte senso di colpa per aver causato la morte di Giuda, chiedendo all’Altissimo di salvare Se stesso dalla croce.

Fu per questo che non trovarono Gesù nella Tomba: perché nella notte Egli trafugò il corpo di Giuda che era stato messo li

per confusione; e forse visse anche lui e se ne andò insieme con Gesù per il resto dei suoi giorni.

 

 

 

 

Quindi decise di digiunare per espiare

il senso di colpa ma forse digiunò un po’ troppo.

Dalle scritture evangeliche appare che digiunò per 40 giorni e 40 notti dopo essersi ritirato nel deserto,

anche se questo mio collegamento è spostato nel tempo rispetto al racconto dei vangeli nei quali questo digiuno avviene prima delle mie considerazioni.

 

Mentre io sostengo che sia stato l’ultimo gesto del Profeta Gesù che per il senso di colpa provato per la morte di Giuda

(sempre se i fatti sono avvenuti in questo modo e non nella salvezza di Giuda per merito di Gesù)

Anche perché non ha alcun senso, per mia considerazione, che Gesù debba essere tentato e messo alla prova dal diavolo,

come è scritto nei vangeli cattolici, dopo il digiuno nel deserto.

 

 

 

 

Si ritirò in 40 giorni e notti digiuno

e di preghiera ma il suo corpo era umano e non poteva resistere per un tempo così lungo all’astinenza di cibo e acqua sotto temperature come quelle del deserto.

Quindi sostengo che sia morto per disidratazione e deterioramento fisico e cerebrale anche perché non vi erano

ambulanze che potevano portarlo al pronto soccorso e neppure lo smartphone per chiamarle.

 

 

 

 

Dov’è il corpo di Gesù?

Se le mie congetture fossero confrontabili con i reperti archeologici, la storia, la scienza e i fatti realmente accaduti

il corpo di Gesù potrebbe essere ancora nel deserto dove fece la sua ultima esperienza, circa 2000 anni fa, il digiuno per 40 notti e 40 giorni

nel deserto per liberarsi dal dolore causatogli dalla crocifissione di Giuda Iscariota che venne confuso con il Profeta del monoteismo e giustiziato.

 

Se vogliamo entrare nelle profondità del significato di questo racconto della crocifissione di Giuda possiamo comprendere

come le scelte e i desideri influiscano sulla vita di chi ci circonda,

Credo sia questo che comprese Gesù e che lo spinse nel deserto per cercare il perdono e la purificazione per la richiesta di protezione che fece all’Altissimo

 

 

 

 

Cosa è importante conoscere di Gesù?

 

Nonostante la curiosità umana spinga gli individui a prestare attenzione ad eventi ordinari della vita come la morte e la nascita:

Ciò che Gesù voleva era insegnarti a vivere con dignità e libertà nel ricordo dell’Altissimo l’unico Dio Vivente dell’Uomo.

 

Liberarti dalle congetture di coloro che sostengono di vedere mentre hanno una trave negli occhi e ridarti la vista: che possiede un umile essere umano

Oltre ad avvertirti: che ciò che ottieni dalla fede dipende solo dai tuoi sforzi per camminare sulla retta via, indicata dai Profeti per volontà dell’Altissimo.

 

Gesù non abolì alcuna legge ma la completò con questi versetti: non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te 

Fai agli altri ciò che vorresti fosse fatto a te; in questo versetto è contenuta tutta la legge e i profeti.

 

Aggiunse: di amare il prossimo tuo come te stesso; ma io aggiungo: ricordati che se non sei capace ad amare te stesso:

non puoi amare nessuno; e se non ringrazi gli uomini: non puoi neppure ringraziare l’Altissimo.

 

 

 

Entrando nella profondità del significato

Se vogliamo entrare nelle profondità del significato di questo racconto della crocifissione di Giuda: possiamo comprendere

come le nostre scelte e i desideri influiscano sulla vita di chi ci circonda,

Credo sia questo che comprese Gesù e che lo spinse nel deserto per cercare il perdono e la purificazione,

per la richiesta di protezione che fece all’Altissimo e che compromise la vita di Giuda Iscariota.

Anche perché, ipotizzo, che non abbia alcun senso: che Gesù sia messo alla prova dal diavolo come nel racconto dei vangeli dopo il digiuno nel deserto,

perché era un’inviato dell’Altissimo e da Lui creato, mentre sostengo che l’abbiano rivisto, dopo la crocifissione di Giuda, credendo che fosse risorto.

Infatti Lui disse: dove vado io voi non potete venire e si incamminò per la suo ultimo esempio da cui traggo l’articolo attinente alla scelta e al desiderio.

Alcuni potrebbero dubitare di un ipotetico digiuno nel deserto e sostenere che si sia diretto in oriente o  sud del medio oriente.

Noi forse non eravamo presenti, ma voi neppure

 

 

Perché non lo consideri il figlio?

Perché l’Altissimo non è un uomo ma un’entità unica e singolare che crea da se stessa ciò che vuole; e come creò Adamo ed Eva

o i primi esemplari della specie umana: così creò Gesù nel ventre di sua madre.

L’altissimo è Unico: da la vita e la toglie, per poi ridarla ancora; ed Egli mai non muore ma protegge coloro

che testimoniano della sua presenza e nella veridicità delle informazioni trasmesse dai Profeti; riconoscendolo: il Creatore di ogni evento.

 

 

Dov’è il corpo di Gesù?

 

Non è mai stato il suo corpo ne la sua morte ad incuriosirmi ma il suo atteggiamento in ogni situazione e l’amore che aveva per il prossimo e per l’Altissimo.

Gesù non è mai morto ne mai morrà perché, come l’Altissimo è tra te e il tuo cuore: la coscienza dei profeti è più vicina a te di te stesso,

basta che ti ricordi di loro: inizierai a percepirla.

 

 

Gooss Old Lion

Muhammadu Bascyru Ibrahim Mbakè

 

 

Comprendo che un cristiano

Ma anche un musulmano ed un ebreo

possa scandalizzarsi alla lettura del mio vangelo, perché anch’io mi scandalizzai: quando studiai i libri sacri del monoteismo.

Per le diverse versioni che trovai inerenti alla vita di Gesù e la sua scomparsa.

Ho elaborato queste informazioni dopo circa 40 anni di studi e meditazioni attinenti alla vita di Gesù e sono molto felice,

totalmente appagato di aver compreso il suo insegnamento.

 

Per questi motivi è doveroso che io ringrazi l’Altissimo:

per aver tolto il velo che occultava la Sua guida

ma non per questo posso sostituirlo ai libri sacri,

perché utile soltanto alla salute della mente

perché il carattere non concede

di credere ai miracoli e ai misteri

Ma ricorda che L’Altissimo

è ora e sarà sempre 

tra te e il tuo cuore

 

Lion Gooss