Cos’è una dimensione parallela

Le dimensioni parallele, delle quali tratterò, non riguardano la fisica quantistica ma lo stato psicologico di un individuo che vive situazioni diverse a breve distanza di tempo l’una dall’altra


Dimensioni parallele

individuali

 

 

Cos’è una dimensione parallela

Se pensi sia impossibile spostarti di dimensione, a tua scelta: ti sbagli; perché fai questo esercizio tutti i giorni; ma senza osservarlo, perché non considerato importante.

Mi sono trovato in diverse situazioni durante questo mezzo secolo di vita e ho notato che ogni situazione genera una nuova dimensione nella quale posso entrare ed uscire tramite le parole, i gesti e le intenzioni usate.

Ricordo le domeniche trascorse al bar insieme agli amici che litigavano a causa delle dispute sportive inerenti ai giocatori di football o alle ingiustizie degli arbitri.

Rimembro le giornate trascorse nei boschi liguri, le serate a suonare musica con la mia band, i tempi trascorsi in meditazione e preghiera;

le bellissime e affascinanti notti trascorse con belle ragazze, i momenti di panico durante problemi che sembrano muraglie giganti;

le serate di pesca sportiva e le parole arroganti di alcuni individui che, anche dopo anni, mi rimbombano ancora nel cervello.

Dai ricordi di queste esperienza posso constatare che ogni momento, sopra elencato, appartiene ad una dimensione parallela alle altre; perché implica una scelta, anche se il soggetto non si accorge di farla.



Cos’è

una dimensione parallela?

Puoi provare tu stesso a fare questo esperimento:

Prova a leggere un testo scientifico, o di una materia intellettuale a tuo piacimento, e dopo aver acquisito tali informazioni:

spostati in un gruppo di persone che stanno dialogando di sport o politica e osserva cosa accade al tuo stato d’animo.

Noterai che, mentre nell’interesse scientifico: eri in una situazione molto intellettuale, con argomenti politici o sportivi ti sei spostato in una dimensione molto materiale e istintiva.

Dove le qualità che emergono sono legate all’impulsività, al fascino del potere o della vincita, alla perdita di tempo per futili motivi o per ignoranza.

Perché: per ignoranza?

Perché coloro che discutono di argomenti a loro sconosciuti: generano uno stato d’animo fondato su bugie e fantasie che nulla hanno a che fare con la realtà.

Ecco perché alla fine della giornata, trascorsa in società o davanti alla televisione, esclami: che giornata di…..!

Perché hai trascorso tutto il tempo disponibile solo per ascoltare menzogne ed elaborarne altre, siccome nessuno conosce bene l’argomento in questione oppure non ha alcun interesse intellettuale da proporre.

Questo fenomeno accade in qualsiasi altra scelta; perché ogni evento: contiene informazioni differenti che vengono elaborate dal cervello e trasmesse anche agli altri sensi dell’organismo umano. 

Anche il gusto del cibo cambia quando il tuo stato d’animo è irritato oppure contento e allo stesso modo anche i rapporti familiari e sociali.

Ti sei spostato di dimensione ho stato d’animo e non sai come tornare alla dimensione precedente, questo fenomeno ti altera maggiormente perché incide sul sistema nervoso.

Ma non vi è nulla da temere, come sei entrato in una determinata dimensione: allo stesso modo puoi uscirne e trasferirti in una nuova.

Devi solo cambiare le parole alle quali si si collegano i neuroni del cervello e per modificarle occorre che ricerchi nuove informazioni;

che possano dare al cervello la possibilità di trovare nuove elaborazioni sganciandoti, cos’, dalle vecchie. 


 

 


Esempio attuale:

Vivo in un paese di provincia e quindi puoi comprendere il tipo di mentalità che posso osservare tra la popolazione.

Ma questo non basta; per amplificare il problema, oggi, ci aiuta l’informazione che, interpretata con una mentalità provinciale, e chiusa tra le montagne: viene distorta e ingigantita.

Ingigantita sino al punto che, anche se sei una brava persona e non hai precedenti penali: sei comunque osservato con un certo disprezzo solo perché non sei conosciuto come un nativi della zona.

Puoi immaginare, se sapessero che studi tale cultura o religione, cosa potrebbero dedurre e comunicare, ai loro concittadini, della tua persona.

Da quando sono iniziati i problemi di violenza nel mondo e comunicati senza discrezione da molti giornali e televisioni:

alcune persone sono diventate paranoiche e non credono neppure a quello che osservano con chiarezza.

Anche se sei una persona onesta e pacifista devi, comunque, sottoporti ai loro giudizi indiscreti che temono il peggio da te.

Senza riconoscere che il peggio accade quando meno te lo aspetti e a quel punto: non lo può fermare nessuno.


 


Dimensioni parallele

Le persone che vivono in questa costante paranoia in realtà vivono la loro esistenza in una precisa dimensione che comporta la paura, la diffidenza, l’orgoglio, la voglia di sentirsi eroi.

Ma purtroppo un vecchio detto dice che l’inferno è proprio la casa degli eroi, quindi la loro dimensione.

A questo problema diventa molto difficile spostarsi di dimensione perché il cervello ha perso la sicurezza e la psicologia è divenuta fragile.

Basta una parola, un gesto, un sorriso che per il paranoico diventa il diavolo e inizia a giudicarti per ciò che interpreta la sua mente malata.

Sembrano come tronchi appoggiati, credono che ogni parola sia contro di loro; ricordo che ero molto stanco e seduto nella mia auto attendevo i documenti;

nonostante fossi stanco, silenzioso e immobile: qualcuno sosteneva che io fossi agitato, ma sinceramente, quello che si rosicchiava le unghie: era lui.

Questo è il risultato degli atti di violenza compiuti nel mondo a causa dei fanatici, dei delinquenti e dell’informazione pubblicata senza criterio e solo per fare audience.

Che ha portato molte persone a vivere in una dimensione di terrore e diffidenza anche verso colui che non ha mai fatto male a nessuno e vuole continuare sino alla fine del suo tempo.


Cos’è una dimensione parallela

La dimensione parallela nasce quando ricevi nuovi stimoli e informazioni dall’ambiente esterno o dalla tua memoria.

Che elaborando le informazioni ti permette di vivere uno stato d’animo diverso e parallelo a quello precedente

A volte le dimensioni possono anche intersecarsi se le informazioni si compenetrano geometricamente tra loro.

Informazioni di carattere psicologico che non sostituiscono il parere del tuo psicologo.


Post scriptum

A quelli del paese:

la mia auto ha un colore uguale a molte altre quindi:

occorre che confrontate il numero di targa per non avere dubbi.

Il colore non basta, chiedi a chi di competenza.

Grazie

Un consiglio ai ragazzi: prudenza.


 

 


Importante:

Ho constatato che alcuni soggetti, per passare inosservati, sono venuti ad abitare nel mio quartiere usando auto con il colore uguale alla mia.

Questo fenomeno è accaduto ogni volta che i soggetti sono comparsi nella zona e pur cambiando auto e colore, anch’essi la sostituivano.

Sarà un caso, una coincidenza, una mia convinzione?

Non so, ma quando arrivano questi soggetti noto che alcune persone mi confondono con questi individui.

Io sono italiano, ligure, incensurato e libero cittadino, questo è il solo orgoglio che mi resta dopo 53 anni di vita e vorrei poterlo avere sino alla fine del mio tempo.