Cos’è un problema nella vita

E’ La differenza che separa una circostanza dal livello di comprensione del soggetto; utile a stimolare la persona ad acquisire una maggiore consapevolezza

 

Cos’è un problema

nella vita

 

La parola: problema deriva dal latino Probléma che nasce dalla parola greca Probàllein  composta da:

pro = avanti e Bàllein = gettare.

Proporre o mettere di fronte ad un fenomeno che non richiede l’uso della forza materiale ma deve essere risolto dalla consapevolezza umana.

La parola: “Problema” viene usata anche in matematica e geometria quando vogliamo trovare un dato a noi sconosciuto tramite formule matematiche.

 

Mentre un problema che incontriamo nella vita possiamo solo affrontarlo e risolverlo con il nostro intelletto se vogliamo che non si presenti più nella nostra esistenza.

Infatti esso nasce da una mancanza di informazioni corrette che ti permettono di osservare la realtà e di scegliere adeguandoti ad essa.

 

Quando queste informazioni sono mancanti nasce il problema che divide la consapevolezza dalla circostanza reale nella quale si trova il soggetto.

Che non conoscendo il fenomeno proposto dalla vita e dal suo destino inizia a respingerlo nella convinzione che sia il problema da combattere.

 

Mentre quella situazione che per il soggetto diventa un problema sta solamente inviando nuove informazioni all’individuo 

perché esso comprenda quale atteggiamento assumere in determinate situazioni alle quali: non è riuscito ancora ad accettare e ad adattarsi.

Infatti: dopo aver appreso la realtà di tutti i fenomeni dell’esistenza che ci circondano il problema svanisce trasformandosi in consapevolezza.

Un grave errore è quello di assecondare il problema come se non esistesse; che rischia di generare altri problemi e di ingigantire lo stesso, con il trascorrere del tempo.

 

Gli esseri viventi evolvono tramite l’adattamento ai cambiamenti climatici a quali sono sottoposti sul pianeta Terra.

Adattamento che appartiene ai processi di apprendimento sia fisico che intellettuale che avviene tramite la continua soluzione di problemi per preservare la specie.

 

Problemi che sono sempre risolti con immensi sforzi da tutti gli esseri viventi che permettono il confronto tra la coscienza e il mondo materiale.

Permettendo al soggetto e all’esemplare di comprendere la sua natura, i suoi limiti e le sue capacità per poter continuare il viaggio infinito dell’evoluzione.

 

Quando il soggetto si spaventa a tal punto che nasce in lui il desiderio di fuggire da questa vita è semplicemente un processo di autodifesa del cervello che trova in quel pensiero

una libertà provvisoria; e quindi: può sdrammatizzare il problema concedendosi una pausa

ma fuggire non serve a nulla se non a complicare la vita futura, migliore e più longeva.


 

 


 

Cos’è un problema

nella vita

 

Se esiste un’altra vita?

Non sapevi neppure che sarebbe esistita quella attuale ma invece esisti; così: non puoi negare di tornare in vita.

 

Infatti anche in questa vita ‘apprendimento sembra un processo obbligato di tutti gli esseri viventi che sono sottoposti alle leggi fisiche del pianeta su cui vivono.

 

Questo apprendimento obbligato può avvenire in due modi distinti:

 

1° Tramite la capacità del soggetto di risolvere spontaneamente con la sua volontà il problema incontrato, o: 

2° Tramite il destino stesso che interviene autonomamente sulla comprensione del soggetto tramite altri problemi che lo convinceranno dei suoi errori.

 

Per affrontare qualsiasi problema che si presenta sulla via dell’evoluzione occorre considerarlo come un’insegnamento della vita stessa.

Accettando che, il problema: nasce da un mancato adattamento alla vita reale e alle sue circostanze che obbligano a scelte precise e mirate.

Onde evitare il generarsi di altri problemi che ti obbligheranno comunque ad accettare la realtà e a fare le scelte giuste per vivere.

 

Informazioni di carattere psicologico e spirituale che non possono sostituire il parere del tuo psicologo o della tua guida

 

 

Visita le categorie