Cos’è l’Antichità

Già nell’antica Roma, dal 334 all’anno 30 (a.C.), si valutavano le opere dei Maestri Greci con cifre molto elevate


Antichità

 

Cos’è l’Antichità?

L’antichità è il nome che assume un’oggetto che viene riconosciuto originale in tutte le sue parti e risalente ad un periodo che parte dal XVI° secolo al XIX°, compreso, e di rara esistenza.

Negli Stati Uniti d’America un oggetto con un’età tra i cinquanta e i cento anni viene considerato un’antichità se conforme ad un’utilità, bellezza e rarità.

Gli oggetti del XX secolo vengono catalogati come oggetti vintage se sono stati prodotti almeno 30 anni fa.

I veicoli a motore sono considerati, dall’America, oggetti antichi se hanno superato i 25 anni di età.


Nel XVIII° secolo:

l’umanesimo considerava, l’antiquario: il raccoglitore e lo studioso dell’antico (oggi simile ad un archeologo).

Ma nel 1800 l’antiquario è divenuto l’appellativo di colui che commercia il mobile e l’oggetto antico di qualsiasi epoca e valore.

Sino a poter reperire oggetti antichi anche sulle fiere o i mercatini dell’antiquariato, delle pulci, di seconda mano.

Mentre In Francia vengono distinti due settori dell’antiquariato: l’oggetto da rigattiere e l’oggetto d’alto antiquariato.

L’antiquariato è legato al collezionismo, all’investimento, al restauro e alla conservazione dell’oggetto antico.

Alcuni oggetti sono dei veri e propri investimenti per la loro quotazione, pregio e rarità.