Cos’è la festa della donna

La ricorrenza annuale della festività legata al rispetto del femminismo e dell’esemplare femmina, della specie umana,  si svolge come ogni anno l’otto marzo


La Donna

 

Cos’è la festa della donna?

 

Questa festa: rappresenta il rispetto per le conquiste politiche ed economiche delle donne nella società e nel mondo.

Mentre: il 25 novembre, di ogni anno, viene festeggiata la festa contro la violenza esercitata, sulle donne.

La festa della donna viene celebrata in Italia dal 1922 e prese il nome di Giornata internazionale della donna perché considerata una giornata di riflessione.

 

L’ONU: prevede che entro il 2030 l’umanità raggiungerà l’effettiva parità tra i generi, questa la considero una possibile utopia, perché:

i due sessi vivono in mondi totalmente diversi che non permettono agli individui, di sesso diverso, di comprendersi totalmente a causa delle differenze cerebrali e fisiche imposte dalla natura stessa. 

Questa pretesa di parità, tra i sessi, spingerà ulteriormente gli esseri umani al fenomeno gay per entrambi i generi.

 

La festa della donna: viene, erroneamente, legata ad una tragedia nella quale persero la vita 123 donne, avvenuta a causa di un incendio sviluppatosi in un’industria di abbigliamento Americana.

Confuso, forse, con l’incendio dell’industria Triangle di New York, avvenuto nel 1911; e nel quale: persero la vita 146 operai, tra i quali, sempre, 123 donne.


 

 

 


Ma:

la giornata internazionale della donna è solo una rivendicazione dei propri diritti e della libertà di scelta di fronte alla gravidanza e al matrimonio.

Oltre al diritto di voto, la legalizzazione dell’aborto, e il rispetto dell’omosessualità, mentre il matrimonio venne considerato: prostituzione legale.

Avete ottenuto tanto e avete perso molto, perché la famiglia non ha più un senso: perdendo la donna come ruolo.

I vostri figli li lasciate agli altri, perché non avete tempo di occuparvene, del marito non vi frega niente, perché il principale è sempre più importante.

La parità…..? Restiamo sempre delle bestie, anche se ti profumi e ti vesti di Armani, oppure sei in aereo e porti lo smoking.