Cos’è la festa della donna

La ricorrenza annuale della festività legata al rispetto del femminismo e dell’esemplare femmina, della specie umana,  si svolge come ogni anno l’otto marzo.


La Donna

 

 

Cos’è la festa della donna?

Questa festa: rappresenta il rispetto per le conquiste politiche ed economiche delle donne nella società e nel mondo.

Mentre: il 25 novembre, di ogni anno, viene festeggiata la festa contro la violenza esercitata, sulle donne.

La festa della donna viene celebrata in Italia dal 1922 e prese il nome di Giornata internazionale della donna perché considerata una giornata di riflessione.

L’ONU: prevede che entro il 2030 l’umanità raggiungerà l’effettiva parità tra i generi, questa la considero una possibile utopia, perché:

i due sessi vivono in mondi totalmente diversi che non permettono agli individui, di sesso diverso, di comprendersi totalmente a causa delle differenze cerebrali e fisiche imposte dalla natura stessa. 

Questa pretesa di parità, tra i sessi, spingerà ulteriormente gli esseri umani al fenomeno gay per entrambi i generi.

La festa della donna: viene, erroneamente, legata ad una tragedia nella quale persero la vita 123 donne, avvenuta a causa di un incendio sviluppatosi in un’industria di abbigliamento Americana.

Confuso, forse, con l’incendio dell’industria Triangle di New York, avvenuto nel 1911; e nel quale: persero la vita 146 operai, tra i quali, sempre, 123 donne.

 

Ma:

la giornata internazionale della donna è solo una rivendicazione dei propri diritti e della libertà di scelta di fronte alla gravidanza e al matrimonio.

Oltre al diritto di voto, la legalizzazione dell’aborto, e il rispetto dell’omosessualità, mentre il matrimonio venne considerato: prostituzione legale.

(ahahaha, brave, complimenti; infatti si! E’ conveniente pagare subito! Ma: cosa volevate? Convincere le mogli: a fare le zoccole?)

Ecco! Come si fa: a scrivere un articolo serio? Dopo aver letto una stronzata del genere. Vabbè! Andiamo avanti.

 

Parlate:

sempre di diritti ma di doveri non ne parlate mai, è quasi l’ora finirla con tutta sta storia, fate: più che altro ridere che piangere.

La violenza sulle donne sarà tanta, non lo metto in dubbio e va eliminata, ma la vostra fatta col cervello e la vagina, a volte, è anche peggio.


Sarete

anche diverse, tra voi, ma sino ad ora: ho incontrato solo donne che cercano mobili, immobili e denaro, invece che amore e rispetto. Sarà un caso? Purtroppo no! Ma il mondo, ormai, vuole così! E non vi critico affatto!

Ma io vi comprendo tutte, mentre voi: incontrate molti ostacoli a capirmi e come me anche altri uomini, cosa dici siamo pari? Siamo uguali? O forse: boh?

Ho visto uomini traditi e rovinati per l’astuzia delle femmine, cos’è? Bontà e rispetto o forse tutt’altro?

Auguri care donne, ma ogni tanto: riflettete, oltre che a pretendere, tutto ciò che neppure esiste.

Con la vostra pelle come con quella dei gay: il mondo sta guadagnando un bel mucchio di quattrini,

Ma voi credete ai diritti, alle offerte, ai piaceri, alle legalizzazioni: metodi che vengono usati per ottenere solo voti e denari.


Anche la mia:

è stata così intelligente che, a 40 anni, ha deciso di concepire con un altro; che bello; è esaltante, per la considerazione del vostro cervello.

 

Comunque:

Avete ottenuto tanto e avete perso molto, perché la famiglia non ha più un senso: perdendo la donna come ruolo.

I vostri figli li lasciate agli altri, perché non avete tempo di occuparvene, del marito non vi frega niente, perché il principale è sempre più importante.

La parità…..? Restiamo sempre delle bestie, anche se ti profumi e ti vesti di Armani, oppure sei in aereo e porti lo smoking.

Comunque: grazie per lo sforzo che ogni giorno fate, nel cercar di dimostrare tutto quello che non siete.

Ma sempre e per sempre: viva la fica!

No! Non sono un lurido maiale; vi voglio veramente bene!


Lo so: potevo evitare di perdere tempo con queste parole, ma era importante per coloro che vogliono veramente un pianeta e una vita migliore.

Dove: non esiste il problema della parità o della violenza, perché ci accettiamo e comprendiamo tutti, per quello che siamo.

Ricordati sempre che: super man e super woman non sono mai esistiti come i santi e le sante; erano solo romanzi, cartoni animati o telefilm per i ragazzi.


Se non fosse per Google//: non potrei esprimere queste mie soddisfazioni della vita, Grazie Googol sei la bestia più bella del mondo.


Auguri a tutte le donne del Pianeta Terra


In questo sito:

vi è una pagina nascosta che puoi trovare inserendo

il numero della bestia in “cerca” e premendo invio.

Chi conosce la bestia: comprende il suo numero.

Fai ciò che vuoi: è tutta la legge.