Cosa genera il ricordo dell’Altissimo

Tra le pratiche spirituali dei credenti vi è il ricordo continuo della Presenza, della Potenza e dell’Unicità dell’Altissimo che genera uno scudo invisibile

 


Cosa genera

il ricordo dell’Altissimo

 

Sono costretto ad inserire questo articolo nella categoria: spiritualità umana per non generare confusione nel blog.

Ma in realtà: dovrebbe essere collocato nella categoria: dimensione scienza perché nasce dalle mie esperienze e osservazioni:

Avvenute durante 35 anni della mia esistenza trasferendo la mia consapevolezza e la mia coscienza da una realtà ad un’altra e confrontando le reazioni della natura umana.

La scienza si fonda su risultati matematici e prove oggettive mentre queste informazioni sono provabili personalmente tramite l’esperienza diretta del soggetto.

 

 

Avviso ai lettori:

Questa categoria nominata spiritualità umana: contiene informazioni attinenti alla mia spiritualità che si fonda:

sul monoteismo puro; senza l’intenzione di generare alcuna una nuova ideologia religiosa.

Queste informazioni sono trasmesse a coloro che necessitano prove e conferme per continuare il loro cammino spirituale

Oltre a essere comunicate agli psicologi che intendono studiarle e analizzarle per accrescere la loro esperienza.

 

Per poter appurare l’utilità del ricordo continuo dall’Altissimo ho dovuto attraversare consapevolmente stadi diversi;

che eliminavano questa meditazione per dare spazio all’appagamento fisico e materiale.

 

Sostengo che veniva eliminato il ricordo, perché: automaticamente dimenticavo l’Altissimo quando mi spostavo volutamente nelle nuove esperienze:

necessarie alla mio carattere, alla fantasia e al desiderio di provare piacere fisico e di riuscire a convivere con la società, che:

per la maggiore, considera pazzi coloro che vivono la loro spiritualità e si allontanano dai piaceri concessi dal sistema di vita popolare.

 

Tengo, infatti, a precisare che chi vuole dedicarsi al cammino spirituale deve abbandonare il desiderio di arricchire,

di diventare celebrità e di soddisfare i suoi istinti sessuali in rapporti occasionali e libertini.

Chi solitamente cerca di mescolare la spiritualità con i fenomeni appaganti materialmente: rischia la pazzia.

 

Perché non riesce più a distinguere il mondo spirituale da quello fisico e crede di vivere entrambi; mentre sta semplicemente soddisfacendo il suo desiderio istintivo.

Infatti pretendendo di congiungere la spiritualità con i piaceri fisici, della vita, rischiai di compromettere tutto il mio lavoro di ricerca.


 

 

 


Cosa genera

il ricordo dell’Altissimo

 

 

La mia fortuna risiedeva nelle mie esperienze spirituali precedenti, alla mi scelta materiale, che mi riportarono, ogni volta che le ricordavo:

alla totale consapevolezza di dove mi trovavo e della differenza sostanziale che divideva le due esperienze.

Differenza che incise gravemente sul sistema nervoso e nella psicologia infatti: anche il tentativo di meditare la natura dell’Altissimo,

nel mondo del desiderio e del piacere: non risolveva la mia situazione psicologica che peggiorava di giorno in giorno.


 


Cosa genera

il ricordo dell’Altissimo

 

Il ricordo dell’Altissimo genera: pace psicologica e risana il sistema nervoso, calmando il soggetto perché riportato ad una verità inconscia ma esistente:

L’origine dell’essere umano e di tutto ciò che lo circonda, verità: che molti preferiscono negare per continuare a godere di questa vita effimera.

Sottovalutando la loro coscienza e il loro stato psicofisico che, nel tempo: evolverà in una malattia, perché trascurata.

 

I pensieri, che consideri negativi perché disturbano la tua vita: vengono sbalzati fuori dalla mente perché la verità ricordata: distrugge ogni falsità.

Il ricordo spirituale allontana dal forte desiderio di piacere e dalla schiavitù del denaro che sovente: credi sia tutto nella vita.

 

Infatti vi è una grande differenza tra il soggetto consapevole: dell’esistenza dell’Altissimo e colui che lo nega e lo rifiuta; tu stesso puoi fare il confronto.

La differenza che noterai osservandoli ti sembrerà: come quella tra un essere vivo e uno morto perché inebetito dalla ricchezza o dal piacere sessuale.


 

 


Cosa genera
il ricordo dell’Altissimo

 

Il ricordo dell’altissimo genera uno scudo invisibile e protettivo da coloro che si avvicinano a te con ipocrisia o per opportunismo.

Oltre a bloccare qualsiasi invidia e gelosia scaturita da chi non riesce ad imitarti o non comprende come sia possibile che tu: sia così tranquillo in un mondo così caotico.

Dove: il denaro e il piacere vengono considerati il benessere principale dell’esistenza sul pianeta Terra.

Il ricordo dell’Altissimo: ti libera dalla paura della povertà, della solitudine e della morte perché sei consapevole che questa: è una vita temporanea per tutti gli esseri viventi.

 

Infatti la prossima esperienza sarà: per colui che cammina sulla retta via indicata dall’Altissimo: migliore di questa e molto più lunga.

Questa meditazione inerente alla verità della creazione del cosmo e di tutto ciò che in esso è presente: ti permette di superare qualsiasi problema con sicurezza e disinvoltura.

Perché l’Altissimo è sempre tra te e il tuo cuore anche se lo neghi ogni giorno, ma ricordarlo: genera salute fisica e psicologica che supera ogni piacere materiale.

L’Altissimo è sempre tra te e il tuo cuore, non dimenticarlo.