Consigli ai nuovi blogger

Dopo un anno e mezzo di esperienza sul web ho notato alcuni particolari che bloccano il sito causando la perdita di molto traffico


Blogger

 

Consigli ai nuovi blogger

Non sono ancora abbastanza esperto per descriverti precisamente tutti i problemi che puoi incontrare nel pubblicare il tuo sito.

Posso però descriverti alcuni particolari da evitare per non incidere negativamente sul traffico del tuo blog.

 

Il primo fenomeno negativo

che ho notato scaturisce dalle immagini che pubblichi sul blog che non devono essere scaricate ma caricate sul sito direttamente dal tuo dispositivo fotografico.

Non ancora provato le immagine a pagamento ma suppongo che se sono le tue originali sia sempre molto più conveniente.

Ricordati di descriverle e metterle a seo, lasciarle senza descrizione corri il rischio che qualche haker riesca a collegare dello spam.

 

 

Il secondo problema

sono gli account social che riportano i tuoi dati ovunque, distraendo i motori di ricerca perché la forza di contenuto che ha un social è molto maggiore a quella del tuo sito.

Oltre ad essermi accorto che se vieni segnalato, per parole considerate inopportune, su un social:  automaticamente vanno a zero anche le visite sul tuo sito.

Le segnalazioni possono partire anche solo per per parole attinenti la politica, la religione, il buddismo, la sessualità e per altre categorie sensibili.

Inviate da altri utenti che ritengono il tuo contenuto offensivo e inappropriato; ma i dati segnalati sono uguali a quelli con i quali hai costruito il sito e di conseguenza tutto il web ne è a conoscenza.



Terzo problema è lo spam

Vi sono utenti che non hanno molta fantasia e quindi si dedicano alla allo spam tramite la  pubblicità a pagamento usando i link e  indirizzi Ip di altri siti.

La loro tecnica consiste nell’usare programmi come Tor e anche dispositivi elettronici computerizzati con i quali riescono a mettere in rete pubblicità usando le tue informazioni.



Esempio:

Io non sono libero di fare una pubblicità a me stesso, sul mio blog, durante un’esposizione di oggetti antichi

Perché nel giorno dell’esposizione, il mio sito, viene bloccato; questo fenomeno mi ha permesso di comprendere

che questi ingegneri dello spam riescono tramite i social e il link del tuo sito a deviare le tue visite sul loro sito fantasma pubblicitario.

Ho potuto constatare questo fenomeno disattivando, per alcuni giorni, il social a cui ero iscritto e riattivandolo successivamente.

Per proteggermi dallo spam ho dovuto chiudere i commenti e le iscrizioni sul mio blog e tutti gli account social ai quali ero iscritto.

 

 

Quarto problema:

Controlla sovente che il tuo sito non sia collegato a più postazioni perché anche questo fenomeno rallenta il traffico del tuo sito e nasce sempre da collegamenti informatici con i social network.

Per risolvere il problema clicca il tasto nella bacheca del tuo sito dove trovi la dicitura: scollegati da ogni postazione, se noti che si ricollega facilmente disattiva ogni account social anche solo temporaneamente.

Controlla anche se il tuo social è collegato a più postazioni andando in menù, impostazioni, protezione e accesso; cliccando su disconnetti o esci da ogni postazione.

 

 

Quinto problema:

 Osserva Il tuo sito nei risultati di ricerca di Google per constatare se è libero da falsi blog che tentano solo di disturbare il tuo traffico.

Stesso concetto anche per le immagini che trovi nei risultati di ricerca del tuo sito che possono essere state pubblicate da terzi per generare spam e deviare il traffico sul loro sito.

Per risolvere il problema devi utilizzare la search console di Google, copiare il file obsoleto e segnalarli nella console.

 

Controlla tutti gli articoli, le categorie e i tag del tuo blog dopo un aggiornamento seo o amp perché più volte mi è capitato di perdere le meta descrizioni e i meta title dopo un aggiornamento

Dopo questi consigli posso aggiungere che  ciò che cercano i motori di ricerca sono i contenuti originali, completi e approfonditi con tutte le informazioni che puoi pubblicare.

Oltre a tenere aggiornate le categorie i tag e articoli, sarai aggiornato sui prossimi eventuali inconvenienti.