Come viene danneggiato chi tenta di danneggiare?

Una legge naturale dell’esistenza è: non fare danno per non esser danneggiato, come avviene questo evento? Come viene applicata questa legge nella vita?

Il Danno

 

Come viene danneggiato chi danneggia:

Otre alla giustizia legale, che impone una sanzione o la prigione per reati più gravi, vi è un’altra legge: occulta e singolare, che viene esercitata dalla natura stessa.

Non esiste la magia, la formula segreta o l’effetto speciale, alcuni la chiamano Karma, altri la chiamano: causa ed effetto, io la interpreto come: una legge appartenente alle forze della natura.

Vi sono caratteri, individuali, che non accettano questa meccanica della vita e pretendono di vendicarsi, eseguendo autonomamente una punizione su chi li ha danneggiati.

Ma neppure questa è una soluzione valida perché punendo: tu danneggi e quindi sei uguale a chi ti ha danneggiato.

Anche voler maledire qualcuno: è un’intenzione spinta dal desiderio di arrecare danno a terzi; e quindi non puoi aspettarti nulla di buono.

Anche se il mondo funziona al contrario perché: ogni giorno sei spettatore di danni causati appositamente all’umanità, per interesse economico.

Nel quale vedi prosperare chi danneggia, non sottovalutare la tua esistenza: che appartiene a te ed è il tuo mondo, la tua vita.

In quel mondo reale in cui ogni essere vive:

vi sono leggi che lo governano e che governano il suo organismo e la sua mente.

Ad ogni stato d’animo corrisponde qualche organo interno del tuo corpo, alcune ghiandole producono sostanze chimiche, reagendo agli umori che gli trasmetti.

I rancori e i nervosismi per ciò che non ottieni: causano danni all’apparato digerente che si infiamma causando ulcere, che trascurate possono trasformarsi in tumori.

Pensando continuamente ad intenzioni dannose e commettendole: influenzi la tua psicologia sino a generare un stato confusionale nella tua mente, che eliminerà i freni della tua consapevolezza.

Tutto ciò non compromette l’evento della morte fisica, che appartiene totalmente alla geometria dell’esistenza e, del quale, nessuno ne ha conoscenza dei tempi e di tutte le cause.


 

https://www.umanambiguita.com
Umanambiguità

Dov’è il vantaggio?

Accettare un danno subito ti permette di osservare il vantaggio che si nasconde dietro a ciò che consideri rovina.

Solo questione di tempo e pazienza, l’esistenza è geometrica come la materia spazio tempo e in ciò che accade vi è sempre un vantaggio, anche quando non riesci a vederlo.

Ti sarai accorto anche tu che:

vi sono eventi inaspettati che sembrano solo uno svantaggio; mentre a distanza di tempo, dall’evento dannoso, ti accorgi che senza quel momento non saresti arrivato dove ti trovi.

Vi sono azioni che hai commesso che senza di quelle non avresti trovato ciò che cercavi; e situazioni che avresti fuggito, ma che vivendole ti hanno portato ad un grado di consapevolezza superiore.

Questa è la geometria invisibile dell’esistenza, perché ciò che accade ha sempre un collegamento con un’altro evento.

La natura non danneggia, la natura esiste e lavora per esistere; e far vivere tutte le specie di esseri viventi, non v’è bene e non v’è male.

Non c’è giudizio ne intenzione ogni essere vive per esistere e accetta il suo motivo per cui esiste, che in natura è: il collaborare all’esistenza, di tutti gli esseri che la abitano.

Come viene danneggiato chi danneggia qualcuno?

Chi danneggia gli altri per odio, avidità, egoismo, presunzione, paure, gelosia, invidia, vendetta o semplice divertimento:

genera in se stesso dei gravi problemi psicologici che, trascurati, possono trasformarsi in gravi problemi fisici.

Perché il cervello è collegato a tutti gli organi e interagisce con essi continuamente, anche a causa degli stimoli emotivi che riceve ed esprime.

Esprimendo intenzioni dannose avveleni il tuo organismo mentre elaborando le informazioni, di ogni evento, ne troverai il vantaggio.

Purtroppo: chi si trova in una situazione psicologica che tende ad esprimere intenzioni dannose: difficilmente si accorge della sua situazione, per questo è importante osservarsi e confrontarsi.

Con quanto ho pubblicato: non voglio dichiarare che le malattie dipendano, solo, dalle proprie intenzioni dannose, ma è un fattore da non trascurare.

Nessun Dio può punirti perché sei tu che ti rovini; e nessun Dio può giudicarti, se non tu: giudicando gli altri.

Buon lavoro

https://www.umanambiguita.com
Umanambiguità

Lascia un commento