Come nasce il nostro sistema di potere mondiale

Come nasce il nostro sistema di vita moderno? Quale popolo inizia a organizzare il sistema? Quando nasce il primo impero civile? Ti ho preparato questa breve e semplificata ricerca per svelarti il mistero

Come nasce il nostro sistema

 

Radunate le comunità umane nelle prime città impero, i Sumeri notano una certa attitudine al lavoro e alle qualità belliche dei primi umani civili.

Così decidono di incrementare il loro commercio agricolo aumentando la produzione e tramite l’agricoltura riescono a ottenere sufficienti risorse per organizzare eserciti.

Permettendo ai combattenti di dedicarsi alla guerra a tempo pieno e potendo, così, creare dei veri eserciti che avevano il ruolo di ingrandire lo stato.

Il primo impero fu quello dei Sumeri in Mesopotamia a sud est dell’odierno Irak

I primi eserciti continuarono a usare le armi da caccia (lance e frecce) mentre il primo carro da guerra fu usato nel 2000 a.C. in medio oriente, e trainato da un bue o da un asino.

I Sumeri erano gli abitanti di Sumer “Luogo dei signori civilizzati” considerati prima civiltà urbana insieme all’Egitto che nascerà poco dopo.

I sumeri erano un etnia del sud della Mesopotamia (Iraq sud orientale) che si stanziò in quella zona nel 4000 a. C.

Essi sostenevano di esser stati portati nella loro terra da un dio dal nome Enki o dio della conoscenza.

Fu veramente semplice ingannare con semplici giochi di prestigio, che successivamente verranno chiamati miracoli, le comunità di umani radunate nelle radure del posto.

Facendoli credere e sottomettere alla prima divinità dai poteri sovra naturali e accusando, chi si rifiutava, di ribellione nei confronti di Enki che, a sua volta, si sarebbe vendicato sui ribelli.

Una leggenda racconta che: gli uomini furono sedotti sessualmente da bellissime donne Sumere che venivano considerate dee; per convincerli a servire il dio Enki.

Da cosa puoi dedurre che i Sumeri avevano una conoscenza superiore?

Osservando la loro tecnica di invasione del territorio: invece che uccidere gli abitanti, nativi del posto, per impossessarsi delle terre, li usarono convincendoli psicologicamente: con giochi di prestigio e seduzioni sessuali.

Proponendo alle comunità umane, di quel tempo, un benessere a loro sconosciuto.

Alcuni ricercatori ritengono che i sumeri avessero una politica democratica dove tutti potevano votare e il re veniva votato da un consiglio di cittadini soltanto in occasione di una guerra.

La terra di provenienza dei Sumeri resta ancora oggi sconosciuta.

Come nasce il nostro sistema

L’antica civiltà Egizia

 

Dal 3150 a. C. per l’antica Civiltà Egizia: il sacrificio umano era un modo per dimostrare e ribadire il potere dei Faraoni. (Ipotesi della professoressa Ellen Morris della Columbia University)

Convincendo i loro sudditi a rinunciare alla propria vita per servirli nell’oltretomba, considerando il Faraone una divinità; e che la loro vita gli appartenesse anche dopo la morte,

il Dr. David O’Connor ha notato che questa volontà, dei sudditi e dei servi, di rinunciare alla vita per accompagnare un Faraone nella sua morte: dimostrava una diversa considerazione della morte da parte di quel popolo.

Sacrifici egizi

Re Aha circa 3050 a.C. al momento della sua sepoltura si sarebbero sacrificati 35 servi e altri 20 nelle tombe circostanti.

Re Djer ai suoi riti funebri furono sacrificati 318 servi e altri 269 nelle tombe circostanti.

R  Djet 174 sacrifici più 62 nelle altre tombe

Re Den 230 sacrifici

Re Qa’a 30 sacrifici (2910 a.C circa)


L’antropologa Fisica Nancy Lovell ritiene che le morti avvenissero per strangolamento.

 

Il sacrificio Umano

Una tradizione antichissima:

Il sacrificio umano, da alcune culture, veniva usato per portare fortuna, per inaugurare nuove costruzioni di edifici e ponti, una leggenda cinese sostiene che sotto la grande muraglia vi siano sepolti migliaia di individui.

Nel Giappone antico: leggende narrano di sepolte vive, mentre l’epica albanese nella: “La costruzione di Scutari”

riteneva che per tenere al sicuro le mura e la città di Scutari:  serviva il sacrificio di una madre che stava ancora allattando il suo bambino, utile anche per assicurarsi l’aiuto degli dei in una guerra.

I Celti prevedevano il futuro tramite gli spasmi della vittima, da loro accoltellata; e per scopi cerimoniali o magici esisteva una pratica chiamata “caccia alla testa” tagliando la testa di un avversario.

Guerra di Troia

La Guerra di Troia (combattuta nell’odierna Turchia) intorno al 1250 a. C. e il 1184 a. C. la guerra iniziò a causa del rapimento di una donna ritenuta la più bella del mondo,

per cui i comandanti greci formarono un esercito per muovere guerra contro Troia, città di colui che l’aveva rapita. Fu una sanguinosa battaglia che durò dieci anni per futili motivi.

La Guerra Sacra

La prima guerra sacra fu combattuta dall 595 e il 585 a.C. tra l’autorità religiosa greca e la città di Crisa.

Il combattimento si svolse a causa delle continue rapine sui pellegrini che andavano a Delfi da parte degli abitanti di Crisa.

La guerra portò alla distruzione di Crisa; e fu particolare perché venne usata una pianta europea per inquinare le acque della città che avvelenò i suoi abitanti.

La seconda fu combattuta dal 448 al 446 a.C. da parte dei Peloponnesici guidati dagli spartani contro i Focesi che occupavano alcuni pezzi di queste terre.

La terza fu combattuta dal 356 al 346 a.C. questo conflitto coinvolse Greci e Macedoni che si contendevano le ricchezze del santuario di apollo.

Come nasce il nostro sistema

Dall’occidente all’oriente

Dal 1200 a.C. al 400 d.C. Dall’oriente al nostro occidente e medio oriente, compreso, sono state combattute circa un centinaio di guerre documentate,

combattute esclusivamente per l’espansione e l’arricchimento degli imperi dell’epoca antica.

Dall’oriente all’occidente

La prima crociata

all’iniziò dell’età medioevale, romani, persiani, il popolo vandalo, i popoli ariani di quel tempo, i bizantini, i marocchini

i portoghesi, gli arabi, e pure le repubbliche marinare: diedero origine a mille anni di guerre, circa 80 combattimenti.

La prima spedizione, chiamata “crociata”, avviene nel 1095 invocata da papa urbano in un sermone, essa iniziò come un pellegrinaggio della cristianità d’occidente e

terminò come una spedizione militare dell’europa cattolica romana per la riconquista della terra santa di Gerusalemme, presa nel 632 d.C. dagli islamici.

Le crociate erano strettamente legate a situazioni politico sociali del XI secolo.

La seconda crociata

La seconda crociata vera e propria fu intrapresa nel 1145 e fu la più imponente spedizione crociata dell’Europa contro l’Islam.

Questa crociata fu decisa da papa Eugenio, fu la prima guidata dai regnanti europei e coadiuvata da molti altri nobili.

La crociata si concluse col fallimento dei cristiani che contribuì alla caduta di Gerusalemme.

Dopo circa quarant’anni, con la conseguente proclamazione della terza crociata 1189 1192 detta anche crociata dei re, si cercò di riconquistare Gerusalemme, ma finì in un totale fallimento.

La quarta crociata:

Papa Gregorio VIII disse che la sconfitta nella terza crociata era da considerare come il castigo di divino per i peccati commessi dagli europei.

Anche Federico Barbarossa rispose all’appello del papa, ricevette così la croce nella cattedrale di Magonza e partì per primo l’11/5/1189.

Il fallimento della terza crociata spinse papa Innocenzo III a ordinarne una quarta, sei anni dopo; e fu indetta il giorno dopo la sua elezione nel 1198

ma solo un piccolo numero di crociati raggiunse la terra santa e l’obbiettivo non fu raggiunto.

La quinta crociata

La quinta crociata fu condotta da papa Onorio III che ebbe luogo in Palestina ed Egitto (1217 1221) ma anche questa spedizione fallì.

L’unica crociata pacifica fu la sesta ed ebbe come unico protagonista Federico II di Svevia risolta per vie diplomatiche evitando morti e combattimenti e con il risultato di maggiore conquista territoriale.

Ma Federico II fu scomunicato dalla chiesa quando decise di fare la settima crociata, che fu affidata a Luigi IX re di Francia senza però ottenere quasi altro risultato che morti.

Lottava crociata fu contro i mussulmani del nord Africa e fu condotta da Luigi IX sotto pressione di papa clemente IV.

Il re riprese la croce e nel 1270 partì con l’esercito con obbiettivo Tunisi per convertire i regnanti del posto e farli alleare nella guerra contro i Mamelucchi, ma l’assedio si prolungò e l’esercito fu decimato dalla dissenteria e dalla peste.

La nona crociata contro i mussulmani viene considerata una continuazione della precedente,

La nona crociata fu condotta da Eduardo I° d’Inghilterra accompagnato da Teobaldo Visconti, diventato Papa nel 1271 col nome di Gregorio X°.

All’impresa prese parte anche Carlo d’Angiò Re di Sicilia, fratello di Luigi IX° Re di Francia mentre Gregorio X proclamò la X crociata nel 1274, ma non fu ascoltato.

Come nasce il nostro sistema?

Sintesi:

Da almeno 6000 anni l’uomo si suddivide in almeno quattro specie: dalla predatrice, alla preda, dalla specie sapiente e quella ignorante.

Chi comprende di poter sottomettere qualcuno inizia a farsi servire, chi non capisce che può farsi aiutare, serve tutti quelli che, invece, lo comprendono; chi è intelligente usa il cervello chi non lo è: usa la forza materiale.

E’ solo un’evoluzione della specie, tutte le caratteristiche caratteriali servono per far funzionare correttamente questo sistema mondiale.

 

La ricerca continua negli articoli:

Crimini di guerra e i loro responsabili

Come arricchire facilmente e senza fatica

Se fosse stato il popolo a voler l’ Inquisizione?

Chi sostenne la schiavitù degli Africani?

Cos’è l’anarchia

Cos’è il centrismo, cos’è il comunismo, cos’è il fascismo

 

Fonti per le ricerche:

Wikipedia