Aspettative per la prossima vita

Ho scritto già alcuni articoli inerenti  alla prossima vita ma occorre riflettere attentamente per evitare brutte sorprese generate da false aspettative

 

 

Cosa ti aspetti dalla prossima esistenza

 

Nonostante il mio desiderio di seguire la retta via per rinascere in una vita migliore di questa devo considerare alcuni eventi che ne determinano la qualità.

Infatti occupandoti della spiritualità e delle religioni sei tentato a sentirti un giusto e ad aver risolto totalmente i tuoi sbagli del passato.

 

Ma purtroppo non è così che funziona per un motivo utile all’evoluzione della coscienza che deve rivedere le sue intenzioni per non commettere nuovi errori.

Siccome la prossima vita viene descritta più longeva e con qualità particolari che questa vita non possiede:

occorre che io faccia un attento esame per non ritrovarmi schiacciato dalla mia presunzione nel pretendere di descrivere l’invisibile agli occhi umani.

 

Infatti non v’è nessuno su questo pianeta che può permettersi di descrivere l’invisibile e la volontà dell’Altissimo;

anche se qualcuno ritiene, nella sua ipocrisia, di essere padre eterno.

Neppure io, che studio la cultura monoteista da circa 40 anni, non posso ritenermi vicino alla conoscenza della volontà dell’Altissimo.

Anche se appoggiandomi alle sacre scritture posso intravedere un bagliore che mi indica la via da seguire per comprendere, superficialmente, questi misteri.

 

 

 

Per trattare l’argomento rinascita

 

Occorre ricordare che l’Altissimo: fa ciò che vuole, in qualsiasi momento desidera e come più gli aggrada; che aggiunge, toglie e sostituisce, nella creazione, a suo parere.

Che nulla lo può fermare nelle sue decisioni, che accetta sempre colui che decide di rientrare sulla retta via e che non manca mai alla Sua promessa.

 

Ne consegue che anche se oggi credi di aver compreso la volontà dell’Altissimo questo non significa che essa resti tale per farti contento.

Se Vuole: la modifica in un istante, proprio per farci comprendere: che non possiamo osservare l’invisibile e tantomeno descriverlo;

siccome abbiamo già molte difficoltà a descrivere tutto ciò che vediamo perché, sovente confusi dalle nostre congetture:

riusciamo a interpretare ciò che è visibile solo soggettivamente

 

Ne consegue che: se non possiamo interpretare, tutti oggettivamente, ciò che è visibile, puoi immaginare: cosa interpretiamo di tutto ciò che è invisibile.

Perché il nostro giudizio è sempre filtrato dalla nostra psicologia, dalla mentalità, dall’educazione, dall’ambiente in cui abbiamo vissuto e viviamo

dai problemi materiali e intellettuali che determinano l’interpretazione generata dal cervello umano.

 

 

 

Esempio drastico

Argomento scabroso

 

Nella mia gioventù mi sono spinto alla ricerca di questi fenomeni frequentando culture e mentalità diverse o addirittura opposte alla mia

che cosa ho notato?

Frequentando gli ambienti della prostituzione ho compreso che chi svolge questa professione non è affatto triste o disperata come pensavo o come cercano di farti pensare.

Ma che le prostitute provengono da luoghi nei quali questa professione è apprezzata dalla popolazione come una tradizionale cultura.

 

Che le ragazze non sono affatto tristi ne disperate tranne che quando non trovano clienti come il macellaio, il calzolaio, il falegname, eccetera.

Anzi sono in continua competizione tra loro perché chi guadagna di più: è sempre ritenuta la migliore professionista.

 

Apprezzata dai clienti e dalle colleghe; che tenteranno, per tutta la vita, di superare il record.

Quando mi avvicinai al mondo della prostituzione ero preoccupato per la loro esistenza e credevo che i miei sforzi per allontanarle da quella situazione fossero apprezzati.

Perché la mia cultura: generava queste elaborazioni, nella mia mente; e non riusciva a vedere la mentalità di quelle ragazze, che era totalmente opposta alla mia.

I miei sforzi erano totalmente inutili e in alcuni casi derisi siccome nessuna ragazza riusciva a comprendere la mia intenzione perché la interpretavano con la loro mentalità.

 

Alcune ragazze nascono in famiglie dove sia la madre che la nonna e la zia hanno sempre svolto questa professione con disinvoltura

quindi anche le figlie sono portate naturalmente, già all’età di 12 anni, a svolgere questa professione soprattutto nelle zone più povere del pianeta.

 

 

 

Il problema del capo

 

Molte volte ho parlato con prostitute, che piangevano la loro vita, quindi gli proposi di lasciare il loro capo e di andare a vivere in un altro paese.

Ma al mio consiglio: tutte rispondevano che senza il loro capo non sarebbero state capaci di vivere e che per loro: era la figura più importante della loro professione.

 

 

 

Trasformare una mentalità

 

Effettivamente: se tu sei un falegname, nato tra falegnami e hai eseguito questa professione per molti anni, sin da giovane:

non puoi trasformarti in un idraulico o in un ingegnere in 24 ore.

 

Hai bisogno di un percorso rieducativo che ti aiuti a modificare un’educazione e l’osservazione attenta della nuova professione.

 

 

 

Tutto ciò: per comprendere

 

che anche quando consideriamo utili, le nostre intenzioni; e ci sentiamo sulla retta via:

sovente non è così e quindi occorre attenzione in tutto ciò che presumiamo dell’invisibile, che neppure vediamo.

Infatti: per coloro che non hanno conosciuto la vita di una prostituta: tutto ciò che ho scritto è letteralmente agghiacciante,

perché quel mondo: resta invisibile ai loro occhi e la loro mentalità è come era la mia prima di conoscerlo.

Certamente: resta una considerazione, sempre, soggettiva: perché vi sono rari casi di ragazze che vengono rapite e fatte prostituire anche contro la loro volontà.

Ma tutto ciò ti indica che, della realtà, vediamo solo ciò che vogliamo sino a quando non la conosciamo personalmente e direttamente.

Raramente: accade che, anche vedendola con i nostri occhi, ci appare come desideriamo nella nostra illusione generata, forse:

da un racconto, oppure un film sentimentale o semplicemente dalla scarsità di informazioni.

 

 

Cosa apprezzi di quel mondo?

 

La sincerità con la quale ogni ragazza manifesta la sua professione e ne ti illude che uscirà da quell’ambiente.

In molti casi sono i clienti amici che si illudono di averle savate perché hanno speso molti soldi credendo di aiutare qualcuno.

Infatti: in queste relazioni pseudo sentimentali nascono, col tempo, vari conflitti; proprio perché l’amico non comprende:

per quale motivo la ragazza non cambi mentalità e gli sia fedele smettendo di svolgere quella professione.

Ma se una ragazza volesse cambiare vita dovrebbe rivolgersi direttamente alla Polizia, per essere rieducata, non certo ad un cliente amico.

 

 

 

Cosa ti aspetti per la prossima vita?

 

Se l’Altissimo deciderà di far rinascere la mia coscienza in un corpo umano credo rivedrò le intenzioni espresse in ogni mia azione.

Mi sono avvicinato a luoghi che sono vietati per un credente del monoteismo, pensieri di vendetta e di cattiveria che non mai attuato ma vissuti mentalmente.

Odi e gelosie, egoismi e tradimenti sentimentali, rancori e associazioni all’Altissimo, bestemmie, odio nei confronti di Dio sino bestemmiarlo a squarcia gola.

Dopo questo filmato: la mia coscienza sarà trasformata ulteriormente da queste informazioni ma non posso guardare oltre perché sono all’orizzonte degli eventi.

Pretendere di vedere l’invisibile con chiarezza: sarebbe, come dall’esempio: un’inutile illusione anche perché: Gesù (Isa) Sostiene che: ti sarà fatto come credi.

Esempio banale:

Potresti immaginare di avere una montagna di soldi nella prossima vita; ma ammesso che servano: potresti ritrovarti schiacciato sotto quella montagna desiderata.

O circondarti come un muro dal quale non puoi uscire.

 

Quindi meglio fare attenzione a ciò che credi prima di ritrovarti un un sistema costruito con le tue fantasie.

L’Altissimo: conosce ogni singola intenzione, nei suoi dettagli, e accetta la correzione delle coordinate in qualsiasi momento.

Ma sino a quando: trascorreremo il nostro tempo in questa breve esistenza, considerando che ogni intenzione corretta: sostituisce la precedente ed  errata.

 

 

 

Perché tento di evadere la versione dei libri sacri

 

Perché il mio carattere pretende coerenza per poter credere ad una scrittura e non considerarla il prodotto della fantasia e del desiderio umano.

Infatti non vedo coerenza nel pretendere di considerare la prossima esistenza un fenomeno paranormale con svariati colori nuvole e fiumi di latte.

Preferirei dei ruscelli d’acqua potabile, non dover considerare paranormale alcunché, ma soprattutto: credo che ciò che abbiamo appreso, in questa vita:

sia fondamentale per la prossima altrimenti, questa: non è servita a nulla.

 

 

 

Cosa sarà del mondo della prostituzione?

 

Dopo aver conosciuto i metodi, la cultura e le tradizioni di alcuni popoli: il mondo della prostituzione è scivolato via dalla mia mente.

Come il desiderio di innamorarmi e perdermi in una passione sentimentale nella quale annullerei me stesso per amore.

Ogni individuo appartiene al mondo in cui è nato e anche se cerca di imitare le altre culture: non modificherà mia il suo database alla radice.

 

 

Questo articolo contiene anche informazioni di carattere psicologico che non sostituiscono il parere del tuo psicologo.