Sesso, meccanismo biologico e sentimento

Il sesso e il sentimento sono due realtà che possono incidere positivamente e negativamente sulla vita 

Sesso e Sentimento

Il Sesso e il sentimento possono far gioire o deprimere una persona; ma i problemi nascono da un’errata concezione riguardo gli stimoli sessuali e la vita sentimentale, provati e vissuti dall’individuo.

Tutto nasce da stimoli che il nostro cervello riceve tramite i cinque sensi e dagli impulsi che esso invia ai centri nervosi e alle ghiandole del nostro organismo; iniziando a produrre sostanze chimiche che modificano di continuo il nostro stato d’essere e di conseguenza il nostro umore.

Nel momento in cui il nostro cervello percepisce uno stimolo, che procura appagamento, esso ci esalta mentre se ne riceve uno che lo delude questo ci deprime; con i conseguenti problemi che ne derivano: incertezze, dubbi, gelosie, incomprensioni.

Nella realtà non c’è nulla da ritenere così fantastico e neppure altrettanto drammatico, tutto è legato al ciclo della natura e al ciclo evolutivo individuale.

L’uomo si sente in grado di pronunciare giuramenti di fedeltà, difronte alla donna e viceversa, nell’intento di conquistarsi fisicamente, mentre l’accoppiamento è solo uno stimolo naturale di entrambi i sessi, provato in determinate circostanze e soprattutto dall’erotismo che i due sessi esprimono reciprocamente; dipeso anch’esso dalla naturale composizione degli individui.

Quindi quel giuramento di fedeltà o di amore infinito che entrambi i sessi si scambiano è ambiguo perché solo le circostanze naturali, fisiche e psicologiche, in cui si trovano i partner deciderà del loro futuro sentimentale.

La maturità degli individui gioca un ruolo importantissimo nella relazione di coppia come nella relazione occasionale. Essa è come un’ostacolo che compromette, in tutte le occasioni, qualsiasi rapporto anche solo di amicizia o di lavoro.

Nel rapporto sentimentale la maturità fondata sia sull’esperienza sessuale e di convivenza sentimentale è fondamentale perché ci rende consapevoli del risultato delle nostre azioni e di capire le problematiche della donna e dell’uomo, che non comprendendole rischiano di mettere in conflitto il rapporto.

John Henry Fussli  1741 1825  “L’incubo” 1781

Il nostro cervello reagisce a stimoli che ritiene naturali in base al suo codice genetico, memorizzato nella sua memoria e nel suo DNA, il meccanismo che può ostacolare il naturale comportamento della persona può dipendere da diversi fattori: educazione infantile, educazione culturale, insegnamenti dottrinali, problemi psicologici legati all’infanzia o a traumi sentimentali e sessuali, vergogne, inibizioni o semplicemente problemi sessuali legati all’alimentazione o allo stress.

Importante e tener conto del nostro continuo legame con gli eventi naturali, come il cambio di stagione che influisce sul desiderio sessuale sia nell’uomo che nella donna.

Il ciclo femminile in cui la donna è feconda all’inseminazione, ma anche semplici legami, in cui ogni individuo è stimolato sessualmente, dovuti alla sua natura animale.

Nella storia dell’umanità ci sono stati individui che hanno penalizzato le qualità naturali dell’uomo per poterle strumentalizzare e renderle economicamente utili, soprattutto in campo sessuale per gli uomini e di fantasia sentimentale per le donne, mentre non esiste nessuna problematica naturale proposta dall’informazione, ma convincere l’umanità su alcuni problemi, inesistenti, rende molti quattrini.

La soluzione migliore è la disinvoltura nell’esprimere le proprie esigenze e capire che siamo tutti uguali ma con necessità e circostanze diverse.

Mentre se abbiamo una relazione della quale amiamo l’intimità: basta ricordare che questi meccanismi si accendono in qualsiasi occasione, ove ci siano le componenti giuste, e da ciò possiamo capire come gestirli.