Malattia, perché nasce la malattia. I°

Le origini della malattia

 Pag 1)

Con queste informazioni possiamo capire come può iniziare un principio di malattia causata da carenze alimentari, abusi alimentari e da come viene utilizzato il cibo. La malattia può nascere anche…..dall’espressione intenzionale con cui un individuo si relaziona con la sua vita e con la società. L’origine della malattia può essere dovuta inoltre da una sua visione ambigua della realtà in cui vive il soggetto, distorta dalla sua educazione o da una patologia psicologica dovuta a una vita sregolata.

Normalmente quando il nostro organismo ha bisogno d’acqua invia al cervello un impulso che interpreta come stimolo della sete, in quel momento è doveroso dargli acqua ma spesso viene sostituita dalla sigaretta, dalla caramella, dal caffè, dall’alcolico; essendo questi vapore, liquidi composti o alimenti andiamo ad aggravare la situazione già critica dell’organismo carente d’acqua perché queste sostanze richiedono una digestione e la loro eliminazione. Questo comporta l’affaticamento dell’organismo e un’ iniziale causa di malattia chiamata disidratazione. Continuando a somministrare altro invece che acqua durante lo stimolo della sete aggraviamo la situazione sino a convincere il nostro cervello a non inviarci più il segnale dai noi male interpretato,semplicemente per limitare i danni del nostro comportamento.

Nel frattempo la disidratazione aumenta causando progressivamente questi sintomi:


  1. Bocca secca e appiccicosa
  2. Stanchezza e sonnolenza
  3. Scarso funzionamento delle vie urinarie
  4. Secchezza degli occhi
  5. Pelle secca
  6. Mal di testa
  7. Vertigini
  8. Svenimenti

    L’abitudine, nel caso avvertissimo questi sintomi invece che bere, ci porterebbe dal medico, che però non conosce le nostre abitudini, o in farmacia ad acquistare un farmaco che sicuramente sconfiggerà il sintomo ma non ha aiutato l’organismo a ricevere acqua, peggiorando la situazione. Dalle immagini possiamo capire cosa può produrre una continua carenza d’acqua nel nostro organismo nello trascorrere del tempo, con eventuale aggravamento causato dall’assunzione di farmaci che non servivano.


    Continua a leggere  > pag. 2